Defibrillatori e raccolte fondi, alcune precisazioni dal Comune

Il Comune di Vignola rende noto che, a seguito della delibera comunale n. 166 del 12 gennaio 2018, sta coordinando il progetto “Vignola Comune Cardioprotetto”, allo scopo di dotare il territorio comunale di diversi defibrillatori, che possono essere utilizzati in caso di necessità da tutti i cittadini che sappiano come adoperarli (a tale scopo è prevista, nell’ambito del progetto, anche l’organizzazione di momenti formativi aperti a tutti).

Essendo giunta notizia che è in corso, da parte di alcune società, la richiesta di contributi a privati e aziende per l’acquisto di un defibrillatore (peraltro già presente) da installare presso lo stadio comunale “Caduti di Superga” in gestione alla società Vignolese 1907 Asd, l’Amministrazione Comunale precisa che non è in corso alcuna raccolta fondi per il progetto e che le società che presentano simili iniziative agiscono quindi in autonomia e senza il coordinamento e il patrocinio del Comune di Vignola.

Nei prossimi giorni il Comune di Vignola, inoltre, attiverà un conto corrente dove sarà possibile effettuare donazioni per partecipare al progetto “Vignola Comune Cardioprotetto”. Aziende, associazioni o privati possono partecipare all’iniziativa anche acquistando e donando defibrillatori, informando preventivamente il Comune di Vignola (coordinatore del progetto è Francesco Iseppi).