Modena: divieto di avvicinamento alla vittima per una stalker recidiva

Mercoledì scorso, personale della Squadra Mobile modenese, ha dato esecuzione all’Ordinanza di Applicazione della Misura Personale Coercitiva del Divieto di Avvicinamento alla parte offesa, emessa nella medesima giornata dal G.I.P. del Tribunale di Modena, nei confronti di una donna indagata per il reato di stalking, già ammonita dal Questore di Modena nel 2016.

L’indagata, una donna italiana di 48 anni, che aveva da alcuni anni una relazione extraconiugale con il marito della vittima. Dopo che quest’ultima era venuta a conoscenza della situazione, aveva iniziato a perseguitarla con messaggi, foto e video che la ritraevano insieme all’amante, seguendola e facendosi trovare nei luoghi frequentati dai due coniugi. Una volta terminata la relazione extraconiugale, l’atteggiamento persecutorio, offensivo e minaccioso è continuato anche nei confronti dell’ex amante.