Dalle indagini archeologiche, nuova luce sulla storia di Formigine

Venerdì 10 novembre, alle ore 20.30 presso la sala consiliare del castello di Formigine, si terrà un importante incontro volto a illustrare le indagini archeologiche che hanno interessato il territorio formiginese negli ultimi tempi.

Sarà un affascinante viaggio attraverso i secoli, guidato dalla dottoressa Sara Campagnari, funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara.

Dai rinvenimenti neolitici presso le ex Distillerie Bonollo, alle tombe dell’età del Rame e orientalizzanti rinvenute presso il “comparto Fogliani”, all’abitato etrusco in zona Corassori sino al monastero – ospitale di Colombaro, le cui fondamenta sono state recentemente svelate, la conferenza getterà luce nuova sulla storia di Formigine e dei suoi abitanti.

Tra gli interventi, è previsto anche quello dell’archeologo Francesco Benassi, della ditta ArcheoModena che ha condotto gli scavi a Colombaro, sotto la direzione scientifica della Soprintendenza.

“L’incanto di questo evento particolare si sposa magnificamente con le iniziative per celebrare il decennale dei restauri del nostro castello e deposita una pagina di sapore antico nella bellezza attuale di un luogo vissuto, vivo e foriero di future novità” è il commento dell’assessore alla Cultura Mario Agati.

Seguirà un rinfresco a cura del Ristorante Il Calcagnino. Ingresso libero. Info: Ufficio Cultura, tel. 059 416244.