Torna a Castelvetro la festa della spremitura delle olive


Ad un anno dal primo appuntamento, domenica 22 ottobre 2017 si rinnova in terra modenese la festa per l’oro verde, vanto dell’agroalimentare Made in Italy nel mondo. L’eccezionale iniziativa – rende noto Coldiretti Modena – è dell’Agriturismo La Barbera di Castelvetro, in via Lunga 28, che farà conoscere ai visitatori le principali fasi della produzione dell’olio: al mattino dalle 10.30 alle 12.00 è in programma la spremitura delle olive mentre nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.00, ci sarà la dimostrazione della raccolta sia manuale che con mezzi meccanici. A tutti sarà data la possibilità di assaggiare l’olio nuovo con l’offerta di bruschette e piatti tipici modenesi.

In un territorio tradizionalmente famoso per Lambrusco e Aceto Balsamico – informa Coldiretti Modena – l’ulivo ha fatto la sua prima timida apparizione sulle colline di Castelvetro attorno alla prima decade degli anni duemila. Dopo un inizio in cui la produzione si attestava su valori prossimi allo zero, negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio exploit che ha portato a 21 ettari la superficie coltivata ad ulivo con una produzione di olive che si attesta mediamente sui 200 quintali/anno.

Si tratta – commenta Coldiretti Modena – di una produzione di nicchia ma che è indice della capacità di adattamento delle aziende agricole che alla crisi rispondono cercando nuove produzioni con diversi sbocchi di mercato adattandosi, così, anche ai cambiamenti climatici che con l’aumento del riscaldamento stanno provocando lo spostamento verso il nord di produzioni tipiche dell’area mediterranea.