Home Bassa modenese Runner in Vista, correre con la benda per sostenere l’UICI

Runner in Vista, correre con la benda per sostenere l’UICI

Si chiama “Runner in Vista” ed è la prima corsa aperta a tutti per raccogliere fondi e sostenere il diritto alla mobilità e l’autonomia dei disabili, a favore dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. Si tratta di una corsa-camminata non competitiva di cinque chilometri in cui partecipano, con le loro guide, le persone con disabilità, ma anche podisti che possono sperimentare, indossando una benda-scaldacollo sugli occhi, la “sensazione che deriva dall’assenza della vista”.

L’appuntamento è per giovedì 20 luglio, alle 19, ai Laghetti Curiel, nell’area esterna di Casa Berselli (via Albone 14). L’iscrizione di 5 euro dà diritto ad un kit comprensivo di zainetto, t-shirt tecnica, fascia scaldacollo e altri prodotti offerti da sponsor tecnici. Su richiesta, saranno poi disponibili speciali nastrini distribuiti a chi desiderasse accompagnare un non vedente e provare invece l’esperienza di correre insieme. Si può infatti scegliere se camminare o correre da soli o in compagnia, oppure fare l’accompagnatore. È consigliabile arrivare con almeno 30 minuti di anticipo. È inoltre previsto un punto di ristoro al traguardo.

I 5 euro dell’iscrizione saranno interamente devoluti all’UICI e finanzieranno i progetti del programma ESPLORA che, attraverso attività sportive ed esplorative, aiutano bambini e ragazzi con disabilità visive ad acquisire una maggiore consapevolezza dell’ambiente circostante e a raggiungere indipendenza e autonomia. Non solo beneficenza dunque, ma anche una forte esperienza da vivere in prima persona: i disabili visivi potranno camminare o correre lasciandosi guidare da chi vede; chi solitamente vede dove va, potrà scegliere di bendarsi e farsi guidare o di accompagnare chi di vista ne ha poca o non ne ha per niente.

Alla manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Campogalliano, partecipa anche il Museo della Bilancia, mettendo in mostra diversi tipi di bilance e strumenti da pesare. Oggetti da conoscere ed esplorare attraverso il tatto. L’obiettivo è quello di rendere fruibile il materiale ai diversi visitatori: certamente persone con difficoltà visive, ma anche semplici curiosi che vogliono provare a utilizzare canali sensoriali “altri”.

Per maggiori informazioni: 059.300012 – uicmo@uiciechi.it – www.uicimodena.it