Home Maranello Lista Civica Per Maranello: “Il Re è nudo, L’amministrazione vive un momento...

Lista Civica Per Maranello: “Il Re è nudo, L’amministrazione vive un momento di caos politico”

“Il re è nudo”, così Luca Barbolini ed Emilio Zannoni della lista civica Per Maranello commentano la nuova situazione politica createsi a Maranello a seguito del pubblico annuncio del consigliere Giovanelli di strappare con il gruppo consigliare del Pd.

“Senza il pieno sostegno del consigliere Giovanelli – evidenziano i due esponenti della lista civica – emergerà in modo netto la pochezza dell’amministrazione del Sindaco Morini, che, dopo oltre tre anni di legislatura, continua a vivacchiare, senza aver raggiunto gli obiettivi tanto sbandierati in campagna elettorale, a partire da una maggiore manutenzione delle nostre strade e del verde, nonchè dal contrasto ai fenomeni predatori. Probabilmente – continua la lista civica – la decisione del consigliere Giovanelli è motivata, oltre che dal vuoto politico del Pd, anche dalla scarsa considerazione che sta ricevendo dal Sindaco, pur essendo stato in consiglio Comunale il suo primo difensore, anche con l’utilizzo di toni sopra le righe nei confronti di chi osava criticare l’operato del amministrazione, compreso il nostro consigliere Barbolini. I malumori di Giovanelli nei confronti del Pd vanno però anche ricercati nel condizionamento politico che il sindaco sembra subire dagli ex esponenti dell’UDC, componenti e sostenitori della sua lista civica, tradendo di fatto tutti quegli elettori di sinistra, che nel 2014 hanno votato il Pd; forse gli altri consiglieri del gruppo consigliare del Pd, anche perchè alla loro prima esperienza, non si rendono conto di queste influenze all’interno della maggioranza e continuano a sostenere il Sindaco. Non c’è dubbio – sottolineano Barbolini e Zannoni – che da oggi il Sindaco Morini è più debole politicamente, in quanto Giovanelli fa comunque riferimento a tutti quegli elettori di sinistra bersaniani che non si riconoscono più nel Pd Renziano, ma che viceversa sono stati decisivi per la sua elezione a primo cittadino e che non sono andati a votare alle recenti primarie del Pd. Alle prossime amministrative il sindaco Morini non potrà più vincere facile, potendo contare su quel 41% che il Pd renziano ha preso a livello europeo; anche a Maranello pertanto il Sindaco dovrà meritarsi la rielezione e non crediamo basti la notte rossa; per Maranello potrebbero pertanto realmente aprirsi nuove prospettive di governo”.