Home Ambiente Parla con l’Antartide e racconta “Il Mondo trasformato”: l’Assemblea legislativa per il...

Parla con l’Antartide e racconta “Il Mondo trasformato”: l’Assemblea legislativa per il G7 Ambiente

Quarantadue pagine formato tascabile in italiano e inglese con trentatré foto – in mostra fino all’autunno in Assemblea legislativa (ingresso gratuito) – scattate da reporter bolognesi in ogni angolo del pianeta (Emilia Romagna compresa) per raccontare Il Mondo trasformato. Cinque video da un’ora ciascuno – sintetizzati in un trailer di un minuto e mezzo – che rievocano l’evento televisivo Buonasera clima, culminato il 24 maggio scorso in una diretta Skype col Polo Sud che ha collegato la Presidente Simonetta Saliera coi ricercatori del Cnr in Antartide.

Sono i due prodotti editoriali, disponibili anche su supporto digitale per cittadini e delegazioni straniere e inseriti nel programma ufficiale #All4the green, con cui il parlamento regionale saluta il G7 ambiente, il summit ministeriale internazionale sui cambiamenti climatici in programma fino al 12 giugno a Bologna. Il Mondo trasformato è una pubblicazione fotografica- testi e traduzione in inglese curati dall’Ufficio stampa dell’Assemblea legislativa- con le immagini realizzate in vent’anni di lavoro da Luciano Nadalini, Mario Rebeschini e Paolo Righi. Un viaggio emozionale che va dall’uragano Mitch che colpì il Centroamerica nel 1998 allo tsunami in Sri Lanka del 2005, passando per un cimitero di lavatrici nel bolognese e i lavori per il ponte dell’alta velocità sul Po tra Emilia-Romagna e Lombardia. Immagini di cronaca che parlano del potere assoluto che ha l’uomo di conservare o distruggere l’ambiente in cui vive. Come dice Saliera chiudendo la prefazione al volume: “Questi fotoreporter hanno lavorato con la passione dell’artista e del cittadino. E ci consegnano molto materiale su cui riflettere”. Correda la pubblicazione un Qr code in quarta di copertina. Cliccandolo si trovano le biografie degli autori, altre notizie e curiosità su Il Mondo trasformato all’indirizzo http://www.assemblea.emr.it/g7-ambiente. “Questi eventi, questi scatti servono- ha sottolineato durante l’apertura della mostra Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa- per far riflettere, per stimolare il ragionamento. La scelta di Trump di uscire dagli accordi di Parigi è malvagia anche se, di contro, ha portato la tematica del cambiamento climatico al centro degli interessi della società. Le immagini di Nadalini, Rebeschini e Righi sono anche un invito al G7: prendete decisioni importanti, così da consegnare ai nostri figli un mondo ancora in vita”. E sugli scatti in mostra Nadalini ha ricordato un aneddoto per far comprendere alle tante persone arrivate per il taglio del nastro quanto i cambiamenti climatici siano un fenomeno mondiale che non interessa solo alcune parti del globo: “Negli anni ’80 ero in Romagna. Vedevo molta mucillagine ma non ho avuto il tempo di fotografarla perché dovevo partire per il Canada. Una volta lì mi ritrovai di nuovo di fronte alla mucillagine e capii che i cambiamenti superavano i confini nazionali”. Rebeschini ha rimarcato come fu “proprio l’occhio da cronista a permetterci di raccontare attraverso questi scatti i cambiamenti che stavano avvenendo. Oggi però posso dire che qualcosa nelle coscienze è cambiato: quando il Po aveva una secca affioravano molti rifiuti. Oggi invece non ce ne sono quasi più”. Infine Righi ha raccontato la propria esperienza a stretto contatto con gli impianti di riciclaggio: “Non è vero che il riciclo non funziona. I bidoni non finiscono tutti dentro un unico contenitore. Sono riuscito a toccare con mano il terriccio che esce dagli impianti di compostaggio e ne ho portato anche un sacchetto a casa dove sono cresciuti dei bellissimi fiori”. Buonasera clima invece è il racconto di un set televisivo che ha occupato per un pomeriggio la sala polivalente “Guido Fanti” del parlamento regionale dell’Emilia-Romagna. Un ledwall di sei metri quadrati, gli interventi di esperti di cambiamento climatico (ricercatori di fisica dell’Università di Bologna, esperti di Epson, Arpae, Cospe, Gvc, giornalisti di Geo&Geo) condotti da Franz Campi e Federico Taddia; una sfida a quiz tra due classi liceali- del Fermi e del Galvani di Bologna- a colpi di risate e applausi. Una coproduzione Assemblea legislativa-Green Social Festival che verrà distribuita a tutte le scuole della regione, proposto alle televisioni locali e pubblicato sulle piattaforme web dell’Assemblea: www.assemblea.emr.it e www.cronacabianca.eu