Confindustria Ceramica presenta la nuova figura aziendale di ‘Temporary Manager’

affareConfindustria Ceramica ha presentato ieri pomeriggio ai propri associati la nuova figura aziendale di “Temporary Manager” attraverso un convegno organizzato in collaborazione con Leading Network, associazione di manager nata nel 2009 e che conta attualmente 130 associati localizzati in Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Toscana.

Per temporary management si intende l’introduzione nell’organizzazione aziendale di manager  a progetto per un periodo di tempo definito, altamente professionali e motivati, capaci di gestire il cambiamento, accrescendo le competenze manageriali già esistenti e risolvendo nel contempo criticità sia negative (riassestamento economico e finanziario) che positive (crescita, sviluppo nuovi business, start up).

Il Temporary management è un ottimo strumento organizzativo per affrontare periodi di cambiamento aziendale, superare crisi, per portare in tempi veloci e a costi contenuti miglioramenti e nuove visioni di cultura industriale e gestionale.

Nella prima parte dell’incontro il Presidente di Leading Network Federico Ferrarini ha approfondito la conoscenza della figura di “Temporary Manager”, descrivendolo come “attuatore” di un progetto specifico  che entra a far parte dell’organico di una azienda e assume una responsabilità diretta con una mentalità orientata al risultato. Ferrarini ha illustrato inoltre le principali forme contrattuali utilizzate e i relativi costi nonché le migliori modalità di utilizzo in azienda attraverso consigli pratici.

Nella seconda parte dell’incontro Antonella Pescio – che ha operato come Temporary Manager in Bisazza – ha presentato il suo Case study  “Bisazza Mosaico: come costruire una marca di lusso” che ha permesso all’azienda di raddoppiare il proprio fatturato in soli quattro anni.

Da alcuni anni il temporary management è diventata un’opportunità considerata da diverse aziende. Contemporaneamente sono sorte in Italia molte associazioni, società che fanno del temporary management il loro focus e ne promuovono la  conoscenza e diffusione. Nonostante ciò nel nostro paese la percentuale di utilizzo del temporary management è ancora sotto gli standard europei. L’obiettivo che Confindustria Ceramica si è proposto attraverso questo incontro è promuovere sempre di più la diffusione di questo importante strumento all’interno delle aziende del comparto.