Un nuovo inizio per il rallismo reggiano



La storia reggiana ha insegnato che “dopo un raccolto ne viene un altro” e questo vale anche nel campo sportivo e in quello rallistico in particolare. Conclusasi la trentennale esperienza del Rally dell’Appennino Reggiano, la prestigiosa gara che è stata in passato al top del rallismo italiano, il 2013 è stato l’anno del silenzio sulle strade della nostra montagna. Ma AC Reggio e gli sportivi reggiani non avevano abbandonato i loro progetti per riaprire una nuova stagione agonistica che facesse tesoro dell’esperienza maturata in tanti anni.

I primi frutti concerti di questo impegno sono emersi nei giorni scorsi nel corso di una riunione di programmazione della stagione sportiva 2014, all’incontro, presieduto dall’ing.Marco Franzoni, Presidente AC Reggio, hanno preso parte gli organizzatori reggiani, gli ufficiali di gara e Giuliano Maioli che è stato, in questi mesi di “silenzio sportivo”, l’attivo coordinatore e tessitore dei contatti per la ripresa del rallismo sul nostro Appennino.

Il Rally dell’Appennino lascia il campo ai suoi eredi che nel 2014 inizieranno a muovere i primi passi. In un periodo di crisi economica e sportiva gli organizzatori hanno infatti scelto la formula innovativa del RallyDay, gare pensate proprio per coniugare spettacolo e costi ridotti. Concentrate nel corso di una giornata e mezzo (verifiche al sabato pmeriggio e gara la domenica) con una lunghezza limitata delle prove speciali a km.40 e ridotta tassa di iscrizione, queste gare, che avranno il supporto tecnico e sportivo di ACI Reggio, si pongono come ideale primo banco di prova per il debutto e la crescita di una nuova generazione di rallisti.

Si inizierà il 14/15 giugno con il 1°Rally dell’Amorotto-Trofeo Oppido Costruzioni, organizzato da Best Racing Team di Viano in collaborazione con Amici dei Motori di Carpineti e il supporto logistico della Scuderia S.Michele di Parma. La gara si disputerà su tratti di strade già divenute storiche per i rallisti, come quelle della prova di Pantano (Rally Appennino) o delle Casette (Rally Carpineti) ed avrà Carpineti come sede di partenza e arrivo e base logistica. La gara ha già raccolto la piena disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Carpineti da sempre sensibile alla promozione del territorio anche attraverso le competizioni sportive.

In piena estate si disputerà la seconda nuova gara rallistica del 2014: il 2 e 3 agosto prenderà il via il 1° RallyDay Colline Matildiche, organizzato dal Grassano Rally Team e che si svolgerà, come nel caso del RallyDay carpinetano, su strade che il Rally dell’Appennino ha reso storico per gli appassionati. Saranno utilizzati tratti delle PS “S.Polo” e “Salvarano” che gli appassionati ben ricordano. La gara, che coinvolgerà buona parte della Val’D’Enza e relative Amministrazioni Comunali, prenderà il via da Ciano d’Enza e arriverà a Quattro Castella (dove sarà dislocata la Direzione gara e le verifiche, con Riordinamento ancora a Ciano e Parco Assistenza a S.Polo (zona industriale). La gara sarà annunciata in tutte le sue articolazioni nel corso della ormai tradizionale Notte del Rallismo reggiano che si terrà il prossimo 8 marzo a Quattro Castella.

Se il 2013 è stato l’anno “del silenzio” per il rallismo in terra reggiana, così non è stato, per fortuna per quanto riguarda le auto storiche e il 2014 ne sarà la migliore continuazione.

La Mille Miglia tornerà infatti ancora una volta sulle strade reggiane come sempre nell’ultima giornata di gara quando le vetture sono prossime al rientro a Brescia. Nella nuova formula proposta dagli organizzatori (allungata di un giorno) il reggiano vedrà le auto arrivare nella mattina di domenica 18 maggio, quando verranno disputate le ultime, decisive prove che definiranno la classifica sul palco d’arrivo. Le auto, che transiteranno in città per Corso Garibaldi, effettueranno anche una sosta alla stazione Alta Velocità di Mancasale per poi dirigersi verso Brescia.

Nel 2014 proseguirà anche l’attività della Scuderia Tricolore che ha saputo consolidare in sede nazionale e internazionale la propria presenza nel mondo della velocità e regolarità per auto storiche e classiche.

Nei giorni 24-27 aprile si disputerà infatti la 4° Edizione del Gran Premio Terre di Canossa, con partenza e arrivo a Reggio Emilia. La gara, attraverso gli Appennini verso il mare della Versilia, offrirà ai concorrenti, oltre prove di qualificazione anche un percorso panoramico attraverso le città d’arte e i paesaggi più belli della Toscana occidentale: Pisa, Lucca, Viareggio, Pietrasanta.

Dal 3 al 8 giugno si disputerà poi la 13° edizione della Modena 100 Ore Classic che prenderà il via da Rubiera per affrontare i circuiti di Imola e del Mugello e che avrà nell’ultima prova speciale in territorio reggiano (Carpineti-15 km.) il momento decisivo per la formulazione della classifica finale.