Controlli notturni dei carabinieri nei comuni dell’appennino reggiano



controllo_carabinieriDai locali notturni alla strada con un principale obbiettivo: garantire sicurezza a 360 gradi. Il quadro emerso tuttavia non è troppo rassicurante. Locali trovati con all’interno dipendenti irregolari, persone che guidavano con tassi al mite del coma etilico, un conducente che guidava senza patente avendo esaurito il credito dei 20 punti per le infrazioni commesse e giovani con droga. Questo l’esito dei massicci controlli dei Carabinieri della Compagnia di Castelnovo Monti supportati dai colleghi del Nucleo Ispettorato Lavoro Carabinieri di Reggio Emilia eseguiti in tutti i comuni del comprensorio montano che hanno portato in sintesi ai seguenti risultati:

  • 5 persone sono state denunciate in stato di libertà per guida in stato d’ebbrezza alcolica;
  • 1 persona denunciata per guida con partente sospesa;
  • 2 conducenti nei guai in quanto trovati con droga;
  • 1 extracomunitari denunciati per il reato di clandestinità;
  • 4 grammi di stupefacenti sequestrati;
  • 5 patenti ritirate agli utenti sorpresi condurre i rispettivi veicoli in stato d’ebbrezza;
  • 4 autoveicoli sequestrati ai conducenti ebbri per la successiva confisca;
  • 2 dipendenti irregolari trovati lavorare in locali notturni con la sanzione di 3.500 euro per l’irregolare posizione contributiva riscontrata.

A questi dati di natura prettamente repressiva va aggiunto il controllo di alcune centinaia di autovetture ed automezzi in occasione dei controlli i cui conducenti sono stati tutti sottoposti all’alcooltest. Limitatamente all’attività repressiva si segnala che i 5 denunciati per guida in stato d’ebbrezza un cinese 28enne, un 43 scandianese, un 22enne di Castellarano , un 60enne di Castelnovo Monti ed un 40enne di Ramiseto sono stati sorpresi condurre i rispettivi veicoli dopo aver fato uso smodato di alcolici come rilevato dall’esito del’alcoltest che ha rivelato un tasso tra i 2,00 e i 2,5 g/l. Un 25enne di Casina è stato trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana che risultando detenuti per uso personale non terapeutico vedranno il giovane essere segnalato quale assuntore di stupefacenti alla Prefettura reggiana che sulla scorta del rapporto stilato dai Carabinieri potrà sospendere per alcuni mesi i documenti di guida ed espatrio posseduti. Infine guai amministrativi per il titolare di un locale notturno che riceverà una maxi multa per oltre 3.000 euro: i controlli dei carabinieri del Nucleo Ispettorato hanno infatti rilevato irregolarità contributive nella posizione di due dipendenti.