Carpineti, l’estate al castello si apre con Irene Fornaciari


Irene_FornaciariApertura alla grande, sabato prossimo, 22 giugno, per la stagione estiva del Castello di Carpineti. Nella suggestiva cornice della rocca matildica, alle 18.30 si esibirà infatti la cantante e autrice Irene Fornaciari, figlia e collaboratrice artistica di Zucchero. Lo spettacolo, a ingresso libero, è promosso dalla Provincia di Reggio Emilia e dal Comune di Carpineti, con la collaborazione di Ideanatura, società che gestisce l’apertura e i servizi al castello.

Per favorire l’afflusso del pubblico, tenuto conto che presso il castello i parcheggi sono limitati, dalle 16 alle 21 funzionerà ininterrottamente un servizio di bus navetta in partenza da piazza del Tricolore 2, presso il parcheggio del Residence Hotel Matilde di Carpineti. Per chi invece desidera arrivare al castello a piedi questi i percorsi su sentieri segnati: da Carpineti centro seguendo il Sentiero Matilde (SM) circa 40 min di percorso, dal bivio strada di S. Caterina e/o parcheggio di San Vitale attraverso il Sentiero Dorato (Sentiero spallanzani SSP) circa 35 min, dalla chiesa di S. Pietro di Savognatica e/o parcheggio cimitero seguendo il Sentiero Matilde (SM) oppure la strada asfalta circa 30-40 min.

A partire dalle 17 saranno possibili anche visite guidate gratuite all’area monumentale del Castello delle Carpinete e della collegata Pieve di San Vitale, recentemente restaurati dagli enti locali grazie ai fondi comunitari Por-Fesr. Alle 18, nell’area della Chiesa di Sant’Andrea, dopo un saluto del vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia Pierluigi Saccardi verrà offerto un aperitivo a buffet a base di prodotti tipici e vini del territorio matildico. Saranno presenti anche gli operatori del progetto Ecomuseo delle Valli del Secchia e dell’Enza/Recotur che allestiranno un’area informativa con materiale promozionale e produzioni tipiche. Alle 18.30 Irene Fornaciari darà inizio al concerto, durante il quale si racconterà nella sua semplicità attraverso le sue canzoni rivisitate in chiave acustica. Protagonista la voce di Irene, accompagnata semplicemente da due chitarristi, Max Marcolini e Franco Borghese: un viaggio attraverso la sua musica dal primissimo singolo “Mastichi aria” alle più grandi emozioni vissute al Festival di Sanremo nel 2009 con “Spiove il sole”, nel 2010 con ” Il mondo piange” e nel 2012 con “Grande mistero”. Interpreterà inoltre quelle che definisce le sue “cover del cuore”, brani della tradizione Soul e Rithm & Blues, e omaggerà grandi artisti come Battisti e Amy Winehouse .