Consiglio d’Europa a Novellara


Si è conclusa la due giorni del seminario di formazione organizzato dal Consiglio d’Europa a Novellara su Spiral, acronimo di Societal Progress Indicators for the Responsability of All (Indicatori di progresso per il benessere di tutti e la co-responsabilità). Spiral è la metodologia partecipativa/collaborativa sviluppata negli ultimi sette anni dal Consiglio d’Europa insieme ad un centinaio di città, villaggi, scuole, privati e professionisti di diversi paesi europei per attuare concretamente il Piano d’Azione per la Coesione Sociale.

Hanno preso parte a questo seminario diverse amministrazioni italiane interessate ad avviare questa sperimentazione nel proprio territorio, tra cui la Provincia di Trento, Comune di Pergine, Castel San Pietro Terme, Sant’arcangelo di Romagna, Castelnovo ne’ Monti, Brisighella e San Daniele del Friuli oltre ad alcune associazioni locali e funzionari comunali.

Il momento formativo è stata un’occasione importante per l’amministrazione novellarese, presa a punto di riferimento da parte delle Cittaslow e dal Consiglio d’Europa in Italia per promuovere e sviluppare questo tipo di coinvolgimento dei cittadini nella definizione delle politiche locali.

“Sono soddisfatto e determinato a far partire questa sperimentazione pilota a Novellara sin da ottobre” afferma il Sindaco Daoli che ha partecipato al seminario e continua “Consiglio d’Europa e la rete delle Cittaslow stanno affrontando le stesse tematiche e si è concordato di lavorare insieme affinché si possa trovare un’intersezione di intenti ed un reciproco arricchimento, condividendo problemi e opportunità”.

Per il Sindaco di Novellara continuano gli impegni per condividere ed illustrare le proprio politiche relative all’integrazione. Nella mattinata di sabato 25 maggio sarà presente tra i relatori dell’edizione straordinaria della “Scuola di Altra Amministrazione” al Museo Cervi di Gattatico.