Alcol e droga: 4 giovani nella “rete” dei carabinieri reggiani


posto-blocco-carabinieriDue giovani di Brescello e Scandiano sono stati trovati in possesso di droga dai carabinieri nei controlli del fine settimana, e ora rischiano la sospensione della patente. Ai ragazzi, che sono stati segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti, sono stati sequestrati complessivamente due grammi di marijuana ed uno di hascisc. Un terzo giovane di Toano è stato denunciato sempre dai carabinieri in quanto sorpreso condurre il veicolo in stato d’ebbrezza. Un quarto giovane conducente di Villa Minozzo è invece stato denunciato in quanto sorpreso alla guida dell’auto dopo aver fatto uso di stupefacenti.
E’ il bilancio dei controlli del fine settimana, intensificati proprio in concomitanza con il weekend, ad opera dei carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia. Lo scopo principale dei servizi e’ stato quello di garantir maggior sicurezza alle strade della nostra provincia evitando l’uso di droga durante il viaggio negli abitacoli delle autovetture impedendo ai conducenti di mettersi alla guida dopo essersi inebriati con l’assunzione di sostanze stupefacenti e bloccare per tempo eventuali giovani postisi alla guida dopo aver fatto uso smodato di bevande alcoliche.

In tutto gli uomini del Colonnello Paolo Zito hanno controllato 756 persone e 608 automezzi nei posti di blocco e di controllo eseguiti nelle arterie stradali di maggior traffico dove hanno proceduto anche alla contestazione di una ventina di contravvenzioni al codice della strada in prevalenza per violazioni delle norme di sicurezza stradale. In particolare il sequestro di stupefacenti è avvenuto domenica sera a Brescello (2 grammi di marijuana complessivamente trovati a un 24enne del paese) e a Scandiano dove un 20enne è stato trovato con u grammo di hascisc scarso confezionato in uno spinello che si apprestava a consumare prima di porsi alla guida. A Toano, invece, un 30enne del paese controllato dai Carabinieri della locale Stazione e’ risultato essersi posto alla guida dopo aver fatto uso smodato di alcolici. Per lui ritiro della patente e denuncia per guida in stato d’ebbrezza. A Villa Minozzo, infine, un 20enne del luogo controllato dai Carabinieri della locale Stazione e’ risultato essersi posto alla guida dopo aver fatto uso di stupefacenti. Per lui ritiro della patente e denuncia per guida sotto l’influenza di stupefacenti. I due giovani trovati con modiche quantità di stupefacenti, detenute per uso personale non terapeutico, saranno segnalati come assuntori alla Prefettura reggiana che potrà ritirare loro per la sospensione (sino a due mesi), i documenti di guida e di espatrio posseduti.