» Modena - Scuola

La Confsal firma Accordo di II livello con la Fondazione Cresci@Mo

Ieri, dopo lunga e proficua trattativa, è stato sottoscritto l’Accordo di II livello che permetterà a 20 docenti della scuola dell’infanzia di essere assunte nella giornata di oggi con contratto a tempo indeterminato (20 delle 59 docenti entrate in graduatoria dopo la severa selezione svoltasi nel mese di luglio). Al momento della firma, i rappresentanti della CGIL e della CISL, sebbene abbiano partecipato e creduto nella stesura finale dell’Accordo, per motivi estranei al tavolo e per tutta una serie di veti incrociati, hanno abbandonato il tavolo. La Confsal, certa della bontà del contratto e consapevole delle attese delle docenti, che erano state informate direttamente dai rappresentanti della Fondazione Cresci@Mo sui contenuti dell’accordo, nel pomeriggio del mercoledì, allorché tutto sembrava tranquillo e l’accordo già dato per firmato, lo ha sottoscritto da sola.

L’Accordo integra profondamente il CCNL ANINSEI applicato dalla fondazione ed apporta straordinari miglioramenti a tutti livelli, “al fine di realizzare una sostanziale equivalenza, su base annua, fra la retribuzione che sarà percepita dalle insegnanti della Fondazione e quella percepita dalle insegnanti assunte dal Comune a tempo determinato (incarichi annuali)”. Le docenti percepiranno mediamente € 1190,00 netti al mese, in quanto alla retribuzione Aninsei di € 1266,22 si aggiungerà un superminimo pari ad € 287,30.

“La tutela della malattia e della maternità è nettamente migliorativa – afferma Letizia Giello, segretario regionale della Confsal – sia rispetto al CCNL Aninsei sia a quella del Comune, e non solo a livello economico: le docenti, inserite nella graduatoria, se risultano in maternità al momento della chiamata, non sono congelate nella graduatoria, come accade per il Comune, ma vengono ugualmente assunte”.

“L’Accordo integrativo di II livello, sottoscritto in data 30 agosto, segna uno straordinario passo avanti in merito a tutele e trattamento economico per le docenti delle scuole paritarie – continua Letizia Giello – in quanto nelle scuole affidate dal Comune alla Fondazione (scuole Villaggio Artigiano, Saluzzo, Fossamonda, Malaguzzi) viene applicato un CCNL pensato e firmato dalle federazioni della scuola, in cui sono definiti i profili e i livelli per ogni ordine e grado di scuola”.

“La CGIL e la CISL farebbero meglio a preoccuparsi delle scuole gestite dalle cooperative – continua con forza Letizia Giello – dove viene applicato il CCNL delle Cooperative Sociali, che non contempla una classificazione del personale docente, non è firmato dalle federazioni della scuola e non assicura sempre la valutazione del servizio per i docenti che vogliono poi inserirsi nelle graduatorie provinciali ad esaurimento o in quelle di circolo e d’istituto della scuola statale, per non parlare dell’orario di servizio e del trattamento economico, del tutto inadeguati al ruolo svolto dai docenti della scuola dell’infanzia o primaria”.

“Ma, dietro alle obiezioni e alle proteste dei rappresentanti della CGIl e CISL Funzione Pubblica, si nascondono, in realtà, i veti incrociati provenienti dal mondo della cooperazione…il vento del no soffia da quella parte – conclude il segretario regionale della Confsal”.

(Letizia Giello, Segretario Regionale Confsal)

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print



Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
© 2014 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 17 query in 1,616 secondi •