» Attualita' - Bologna

Oggi il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri a Bologna alla presentazione del Girer

Presentando in Prefettura a Bologna il Girer, Gruppo interforze per la ricostruzione in Emilia Romagna, che svolgerà, nell’ambito dei lavori di ricostruzione nelle zone colpite dal sisma, una capillare attività di monitoraggio e analisi delle informazioni per ottimizzare l’efficacia dell’azione di prevenzione e contrasto dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata.

“E’ molto importante che siamo insieme. Non c’è una cesura tra lo Stato, gli Enti locali e i cittadini – ha sottolineato il ministro dell’interno Anna Maria Cancellieri – soltanto insieme possiamo fare fronte comune contro un nemico che non e’ invincibile. Questo è un territorio dalla moralità alta, basta vedere come ha saputo reagire al dramma del terremoto. Qui il Gruppo Interforze darà dei frutti straordinari perchè ha un buon terreno su cui potrà veramente incidere”.

“Questa iniziativa – ha detto il commissario alla ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani – costituisce un altro momento di una scelta politica e di governo irrinunciabile: la ricostruzione non può essere l’occasione per l’insediamento della criminalità organizzata nel nostro territorio”.

Anche il prefetto di Bologna Angelo Tranfaglia ha sottolineato l’importanza del Girer “per realizzare l’obiettivo a cui tutti dobbiamo collaborare, affinché la ricostruzione avvenga non soltanto nel modo più rapido possibile, ma anche, e soprattutto, nella massima trasparenza”.

Dopo la presentazione bolognese, il ministro Cancellieri, il commissario Errani e il prefetto di Bologna Angelo Tranfaglia si sono recati a San Felice sul Panaro per illustrare alle istituzioni locali, alle forze economiche e sociali il nuovo organismo investigativo.

I compiti del Girer

Istituito presso il Dipartimento della pubblica sicurezza, il Gruppo interforze è costituto da personale esperto nel contrasto alle infiltrazioni mafiose nelle opere pubbliche proveniente dalla Direzione centrale della polizia criminale, dalla Direzione investigativa antimafia, dalla Polizia di stato, dall’Arma dei carabinieri dalla Guardia di finanza. A guidare il reparto sarà il vicequestore Cono Incognito.

Il gruppo Interforze avrà due distaccamenti, uno a Bologna e uno a Roma. Duplice anche la funzione: sul territorio regionale svolgerà essenzialmente un’ attività di tipo investigativo su appalti, subappalti e passaggi immobiliari, a Roma di analisi e incrocio dei dati raccolti.

“Si tratta di un organismo che svolgerà indagini preventive a largo raggio e ad altissimo livello professionale su appalti pubblici e privati – ha spiegato Errani – noi collaboreremo mettendo a disposizione tutti i dati a nostra disposizione. Si tratta di un impegno forte tra i diversi livelli dello Stato. La presenza della criminalità organizzata in Emilia-Romagna è un elemento reale e che preoccupa, rispetto al quale questa Regione è già da tempo impegnata in un’attività di contrasto e di prevenzione.

In questa fase molto delicata, costituita dalla ricostruzione e dai forti investimenti ad essa legati, ci impegniamo a tenere altissima la guardia. Vogliamo che l’Emilia-Romagna non sia terreno fertile e da questo punto vista sarà importante anche la collaborazione di imprese e cittadini.”

E’ un’iniziativa che rappresenta uno sforzo comune di tutte le Istituzioni e per questa Regione è un impegno che continua per la trasparenza e la legalità dopo la firma, lo scorso giugno del protocollo di legalità per la ricostruzione – ha aggiunto l’assessore regionale alle attività produttive Giancarlo Muzzarelli.

Al termine della riunione in Prefettura,  il vicepresidente della Provincia di Bologna Giacomo Venturi ha così commentato l’istituzione del “Protocollo intesa di legalità per la ricostruzione delle zone colpite dal sisma del 2012” mediante il Gruppo Interforze Ricostruzione Emilia Romagna (GIRER):

“L’azione comune intrapresa da Regione e Ministero dell’interno per contrastare il rischio delle infiltrazioni mafiose nei lavori di ricostruzione dopo il sisma rafforza un lavoro già in corso da tempo e dà concretezza a uno dei primi impegni presi da Errani dopo il terremoto. Un grazie al Ministro Cancellieri per avere sostenuto questo sforzo il cui successo vale non solo per l’Emilia-Romagna”.

Nel pomeriggio, il ministro Cancellieri si recherà presso il distaccamento dei Vigili del Fuoco di San Felice sul Panaro (Modena) per incontrare i sindaci dei comuni del cratere, i rappresentanti delle province interessate e delle Forze economiche e sociali della Regione Emilia Romagna.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print

Leggi anche:
Il vicepresidente della Provincia Giacomo Venturi, insieme all'assessore Marco Pondrelli, parteciperà domani, venerdì 17 agosto, agli incontri (prima in Prefettura a Bologna e poi a San Felice sul Panaro) con il Ministro Anna Maria Cancellieri e il presidente della Regione Emilia-Romagna e commissario...
"Noi non ci tiriamo indietro, perchè siamo consapevoli che voi meritate molta attenzione e molto rispetto". Così il ministro Anna Maria Cancellieri a San Felice sul Panaro presentando Girer, il gruppo interforze per la ricostruzione dell'Emilia Romagna, che ha l'obiettivo di contrastare le infiltrazioni...



Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
Uso dei cookies
© 2014 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 27 query in 2,101 secondi •