Home Attualita' Sassuolo: ordinanza contro gli sprechi d’acqua

Sassuolo: ordinanza contro gli sprechi d’acqua

Dal giorno 9 agosto 2012 a Sassuolo il prelievo ed il consumo extradomestico di acqua potabile proveniente da acquedotto è limitato nella fascia oraria dalle ore 8 alle ore 22.
In particolare è vietato il lavaggio di aree cortilive e piazzali, il lavaggio domestico di veicoli a motore, l’innaffiamento dei giardini ed il riempimento di piscine o fontane. E’ quanto stabilito dall’ordinanza del Sindaco n.241 del 8 agosto 2012, pubblicata e consultabile sul sito web del Comune di Sassuolo. L’ordinanza si è resa necessaria a causa del permanere della crisi idrica che impone il rigoroso contenimento del consumo di acqua potabile e la sua limitazione agli usi domestici strettamente necessari ai bisogni igienici e sanitari.
Nell’ordinanza, in vigore salvo espressa revoca fino al 31 ottobre 2012, si invitano inoltre i cittadini ad un uso limitato e responsabile dell’acqua, evitando di lasciare aperti i rubinetti per piccole operazioni, utilizzando dispositivi frangigetto e preferendo l’uso della doccia a quello della vasca da bagno. I trasgressori alle disposizioni previste dall’ordinanza saranno soggetti ad una sanzione amministrativa di importo compreso tra 25 e 500 euro.