» Carpi - Reggio Emilia - Sassuolo

Seta: biglietti venduti a bordo, nuove rivendite e telecamere digitali

Biglietti acquistabili a bordo ad un costo inferiore rispetto al passato, nuove biglietterie aperte in tutta la provincia e telecamere digitali su tutti i mezzi. Seta introduce importanti novità nel trasporto pubblico reggiano, grazie alle quali l’utilizzo di autobus e corriere sarà più comodo ed efficiente per incentivare sempre più i cittadini ad utilizzare i mezzi pubblici per i loro spostamenti.

Sali pure senza biglietto: puoi sempre comprarlo a bordo. E costa meno di prima

Dal 1° agosto su tutti i 130 mezzi in servizio nella rete urbana e suburbana di Reggio Emilia è possibile acquistare il biglietto a bordo, grazie alla presenza delle nuove emettitrici automatiche. Presenza ormai consolidata sui mezzi pubblici di molte città italiane, le emettitrici automatiche rappresentano una novità molto attesa dagli utenti reggiani, che da tempo ne sollecitavano l’introduzione per semplificare l’utilizzo del bus ed agevolare la clientela occasionale. Come ulteriore incentivo si è agito anche sul versante tariffario: la maggiorazione per l’acquisto del biglietto a bordo è stata ridotta a soli 30 centesimi, portando il costo del ticket urbano ad 1,50 euro. Le macchinette installate a bordo dei mezzi Seta sono prodotte da Ducati Energia, azienda di riferimento del mercato italiano per quanto riguarda questo tipo di dispositivi. Il colore arancione ed il posizionamento a fianco del posto di guida le rendono immediatamente riconoscibili ed individuabili anche da parte degli utenti occasionali. L’utilizzo è estremamente semplice e veloce: premendo il tasto verde l’utente seleziona la tariffa desiderata (1,50 euro per viaggi sulla rete urbana; 2,50 euro per la rete suburbana), poi deve inserire le monete fino al raggiungimento dell’importo prefissato. Sul display viene visualizzato l’importo prescelto: a questo punto, premendo il pulsante rosso, l’utente conferma l’operazione e la macchinetta emette il biglietto. In pochi secondi, il passeggero che era salito senza titolo di viaggio è ora in regola. L’avvertenza principale è di concludere l’operazione entro un tempo massimo di 60 secondi, altrimenti le monete inserite vengono trattenute. L’emettitrice automatica accetta monete da 10, 20 e 50 centesimi, nonché da 1 e da 2 euro. Come chiaramente indicato anche sul dispositivo, la macchinetta non dà resto: è quindi sempre buona norma preparare le monete dell’importo esatto prima di salire a bordo. Le istruzioni d’uso sono comunque riportate chiaramente su tutte le emettitrici, inoltre l’autista è sempre a disposizione per eventuali chiarimenti.

Più facile comprare biglietti ed abbonamenti: operative 5 nuove biglietterie

Per preparare al meglio il rientro di settembre (quando il servizio riprenderà a pieno regime), Seta si è attivata per rendere più comodi ed accessibili agli utenti i propri punti vendita. Nel bacino provinciale reggiano sono infatti state attivate 5 nuove biglietterie aziendali, grazie alle quali si potranno acquistare biglietti e sottoscrivere o rinnovare gli abbonamenti senza doversi necessariamente recare nella biglietteria principale di Reggio Emilia. I nuovi punti di vendita e ricarica dei titoli di viaggio Seta in territorio reggiano sono attivi a Scandiano (Tabaccheria della stazione, via Strada Statale 15), Felina di Castelnovo Monti (Tabaccheria di via F.lli Kennedy 41/B) e Montecchio (Edicola di Piazza Repubblica 18). Oltre a queste tre nuove rivendite, gli utenti reggiani possono ora servirsi anche delle biglietterie Seta di Sassuolo (Stazione ferroviaria) e Carpi (Edicola dell’Autostazione), che sono state abilitate alla vendita di biglietti ed abbonamenti anche per il bacino provinciale di Reggio Emilia. L’azienda, inoltre, si sta attivando per aprire un ulteriore punto vendita nella zona della Bassa, così da consentire all’intera utenza reggiana di disporre di uno sportello Seta vicino a casa.

L’incremento degli sportelli abilitati all’emissione delle tessere Mi Muovo sarà particolarmente apprezzato da parte dei nuovi abbonati, cioè coloro che ancora non possiedono una tessera personale a microchip (introdotta a Reggio Emilia nel 2011). Già da oggi, infatti, chi necessita di un nuovo abbonamento può recarsi nelle cinque nuove rivendite per prenotare la propria tessera, che sarà disponibile entro 20 giorni lavorativi presso lo stesso esercizio nel quale è stato prenotato. L’operazione di prenotazione e consegna avviene gratuitamente. Da settembre il nuovo abbonato potrà caricare sulla card personale l’abbonamento (mensile o annuale) per la tratta prescelta. E’ comunque sempre possibile richiedere la tessera di nuova emissione presso la Biglietteria CIM di Piazzale Europa a Reggio Emilia, che la rilascia al momento stesso della richiesta ma dove l’afflusso di utenti è sempre molto intenso e può dar luogo ad attese anche consistenti. Le 5 nuove biglietterie aziendali vanno ad integrare e consolidare la rete di vendita Seta in territorio reggiano, che può contare su circa 400 esercizi (tabaccherie, bar, edicole) autorizzati alla vendita di biglietti ed oltre 100 sportelli bancomat dei gruppi bancari Unicredit ed Intesa Sanpaolo abilitati alla ricarica delle tessere mensili o annuali. Un’altra novità del sistema Mi Muovo entrerà in vigore dopo le ferie estive: da settembre gli abbonamenti cartacei mensili non saranno più disponibili nelle rivendite. Per attivare una tessera mensile sarà pertanto necessario essere già in possesso della nuova Mi Muovo card a microchip. Dal mese di ottobre, poi, sarà attivata la possibilità di acquisto e ricarica online sul sito internet di Seta (www.setaweb.it), con invio gratuito della card al domicilio del nuovo abbonato (gratuite anche le operazioni di ricarica).

Con le telecamere digitali, sicurezza e risparmio salgono a bordo

Un occhio elettronico infallibile e sempre attivo, che registra dati ed immagini durante il servizio del bus per utilizzarli in caso di incidenti o atti vandalici che coinvolgono i mezzi pubblici. Sono queste le caratteristiche del nuovo sistema di videosorveglianza digitale che Seta sta montando su tutti i 270 mezzi – bus urbani, suburbani ed extraurbani – in servizio lungo le strade della provincia di Reggio Emilia. Grazie a questo investimento potrà essere conseguito un duplice obiettivo: garantire maggiore sicurezza agli utenti e consentire un risparmio nei costi assicurativi sostenuti dall’azienda. Il sistema di videoregistrazione, infatti, documenta con precisione tutte le fasi del servizio consentendo, ad esempio, di ricostruire l’esatta dinamica di eventuali incidenti e di chiarire la responsabilità dei soggetti coinvolti. Sistemi analoghi sono già utilizzati da diverse aziende di trasporto pubblico in Italia e all’estero, inoltre il medesimo sistema è stato installato nel 2011 su tutti i mezzi Seta di Modena e dal mese di aprile di quest’anno anche sui bus di Piacenza. Il bilancio dei primi 12 mesi di attivazione vede una diminuzione del 20% degli incidenti passivi, con un sensibile risparmio nei costi di assicurazione dei mezzi aziendali e nei risarcimenti ai passeggeri. Le telecamere digitali sono applicate all’interno del parabrezza e puntate verso il senso di marcia: durante il servizio registrano automaticamente e senza soluzione di continuità sulla scheda di memoria interna le immagini del percorso e i dati del veicolo (velocità, data e ora, posizionamento Gps), permettendo così di ricostruire dettagliatamente tutto quello che accade durante l’esercizio. Dati ed immagini vengono continuamente sovrascritti, a meno che il sistema non registri una variazione repentina dei parametri di accelerazione (ad esempio: brusche frenate, urti con altri mezzi, ecc.). In questo caso il dispositivo protegge immagini e dati dalla cancellazione per complessivi 20 secondi di registrazione, documentando sia le fasi precedenti l’evento che quelle successive. Una volta che il mezzo è rientrato in deposito, la scheda di memoria può essere disinserita dal personale di Seta mediante un’apposita chiave di sbloccaggio ed il suo contenuto è messo a disposizione delle autorità di pubblica sicurezza: a tutela della privacy, infatti, nessuna operazione può essere effettuata da parte di altri soggetti. Il sistema di videoregistrazione è basato su un accelerometro a tre assi integrato da un dispositivo Gps, ed oltre all’attivazione automatica può essere inserito anche manualmente dall’autista qualora ne ravvisi la necessità (ad esempio, in caso di atteggiamenti minacciosi o di atti di vandalismo che avvengano all’esterno del mezzo, oppure su mezzi che lo precedono).

“Ad un anno di distanza dall’introduzione del sistema di tariffazione integrata regionale “Mi Muovo”, il trasporto pubblico reggiano compie un altro significativo passo in avanti, anche questa volta nel segno della più moderna tecnologia disponibile sui mezzi pubblici” dichiara Claudio Ferrari, Amministratore Delegato di Seta Spa.

Gli investimenti che l’azienda ha compiuto in tecnologia e nella rete commerciale, secondo il Presidente di Seta Spa, Pietro Odorici “Rispondono all’obiettivo primario della nostra attività: accrescere la qualità del servizio offerto ed incentivare l’uso dei mezzi pubblici. Le innovazioni che introduciamo a partire da oggi e quelle che seguiranno a breve, sono la tangibile dimostrazione dell’attenzione di Seta per gli utenti del bacino provinciale reggiano”.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print



Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
© 2014 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 34 query in 1,065 secondi •