Home Lavoro Operario si infortuna, Delegati Fiom: “la Ferrari lo sospende”

Operario si infortuna, Delegati Fiom: “la Ferrari lo sospende”

Un operaio della Ferrari, addetto della Nuova Meccanica e delegato della Fiom (non riconosciuto da Fiat), a seguito di un infortunio sul lavoro è stato punito dall’azienda con 2 giorni di sospensione – e quando denunciato in una nota dai Delegati Fiom Ferrari -.

Secondo la Direzione aziendale della Ferrari, l’operaio sarebbe incorso nell’infortunio a causa della sua negligenza.

“Questa tesi aziendale – prosegue la nota –  è semplicemente abominevole perchè risponde alla logica che il lavoratore, se si infortuna, è indisciplinato e colpevole, quindi va punito.

Ancora più assurdo e pretestuoso risulta il provvedimento disciplinare visto che sei mesi fa, i rappresentanti della sicurezza dei lavoratori congiuntamente all’ azienda avevano concordato la rimozione degli ostacoli presenti in alcune postazioni per metterle in sicurezza.

L’Operaio sospeso si è infortunato proprio in una delle postazione che la stessa azienda ammetteva non a norma.

Con la cacciata della Fiom e con l’applicazione del contratto Fiat, oggi – concludono il Delegati Fiom –  i lavoratori della Ferrari si trovano alle prese con una realtà repressiva ed ottusa che contraddice drammaticamente l’immagine mediatica dell’ azienda caritatevole e popolare”.

Delegati Fiom Ferrari (non riconosciuti da Fiat)

 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print