Home Ambiente Manovra antismog: Carpi non anticiperà ad ottobre

Manovra antismog: Carpi non anticiperà ad ottobre

I rappresentanti degli enti locali modenesi, pur avendo firmato l’Accordo regionale di programma sulla qualità dell’aria, mantengono le perplessità già espresse nelle scorse settimane per l’efficacia di alcune delle azioni previste e richiamano la necessità di non penalizzare le attività economiche nei centri storici, in particolare nelle realtà che già stanno vivendo gravi difficoltà a causa del terremoto. E’ il caso di Carpi, dove non verrà applicato l’anticipo all’inizio di ottobre delle limitazioni al traffico previste per il giovedì: “questa possibilità – spiega l’assessore all’Ambiente Simone Tosi – è sancita nell’Accordo sottoscritto grazie alle nostre proposte”. Quindi a Carpi i ‘giovedì senz’auto’ con le modalità degli anni scorsi non ci saranno, questo per non penalizzare il commercio in centro storico, già provato dal terremoto e a rischio desertificazione.