Home Bassa modenese Sisma, la situazione dei cimiteri mirandolesi

Sisma, la situazione dei cimiteri mirandolesi

Dopo i sopralluoghi dei tecnici incaricati, l’Assessore alla Semplificazione e ai Rapporti con i Cittadini del Comune di Mirandola, Anna Martinelli, ha visitato questa mattina (martedì 24 luglio) il cimitero del capoluogo, per verificarne lo stato. «La situazione – commenta l’Assessore – è grave, in particolare nella parte monumentale a sinistra dell’ingresso principale, che è rimasta lesionata con crolli alle arcate. Il recupero di questa porzione richiederà un grosso impegno in termini finanziari e di tempo. Il resto della parte storica, invece, a giudizio dei tecnici, richiederà interventi di messa in sicurezza e ripristino importanti ma di minore entità. La parte moderna con accesso da via Galvani, al contrario, è agibile, ma non ancora aperta alle visite, mentre sono consentiti i funerali.

I cimiteri di Quarantoli, San Martino Spino e Gavello (quest’ultimo limitatamente alla parte nuova) sono agibili e consentite visite. Gli altri cimiteri del territorio – prosegue Anna Martinelli – a parte alcune zone di inagibilità, che richiederanno interventi più significativi, saranno nuovamente fruibili dopo lavori di minore entità. I nostri tecnici hanno già effettuato diversi sopralluoghi per verificare i lavori e poterli affidare alle imprese competenti. Per quanto riguarda il cimitero del capoluogo, i tempi della ricostruzione non saranno brevi, in considerazione della complessità dei lavori, che coinvolgeranno anche la Sovrintendenza».

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print