» Bassa modenese - Politica - Sassuolo

Manfredini e Menani (Lega) su sospetto commercio clandestino dei generi alimentari donati agli sfollati

Un sospetto commercio clandestino dei generi alimentari donati agli sfollati. A lanciare l’allarme sono il capogruppo leghista in consiglio regionale Mauro Manfredini e il vicesindaco di Sassuolo Francesco Menani che chiedono “attenti e adeguati controlli sulla destinazione e l’utilizzo della merce stoccata nei campi, per l’80 per cento popolati da extracomunitari, molti dei quali risulterebbero non sempre collaborativi e troppo spesso propensi a pretendere piuttosto che a dare il proprio contributo all’aiuto collettivo”.

L’ultimo caso risalirebbe a ieri, quando il responsabile di un campo di Rovereto ha segnalato la “totale mancanza di collaborazione e disponibilità nelle operazioni di carico-scarico merce che avrebbero mostrato gli extracomunitari ospiti della struttura”. Sempre ieri volontari hanno portato aiuti ad alcuni nuclei familiari che hanno raccontato di essere ‘fuggiti’ da un campo di Mirandola per “le minacce ricevute da alcuni extracomunitari” che “sarebbero arrivati a impugnare i coltelli”. Manfredini e Menani riportano anche notizie di segnalazioni di “risse nei campi” e di “molteplici casi di atteggiamenti ostili da parte della popolazione immigrata presente nei campi”. Tra le altre cose qualche volontario ha raccontato di “richieste di aiuti sovradimensionate rispetto alle effettive esigenze dei campi” e di “merce che sembra sparita nello spazio di una notte, con il sospetto che possa essere oggetto di un lucroso commercio clandestino alle spalle di chi non ha più né casa né lavoro”.

“La nostra gente – dice Manfredini – è minacciata dall’intollerabile comportamento di chi, ancora una volta, avanza solo pretese e nemmeno nelle situazioni di emergenza mostra un guizzo di umana solidarietà. Servono controlli accurati e la politica della tolleranza zero. Nessuna deroga al rispetto delle regole di normale e civile convivenza, tanto più nei campi, dove la situazione è già di per sé difficile”.

“La gente Emiliana – sottolinea il vicesindaco Menani – si dimostra solidale, umile, motivata a ricostruire e pronta a offrire tutto il proprio aiuto e la propria collaborazione. Per l’ennesima volta costatiamo invece che una certa immigrazione è capace solo di pretendere senza offrire la benché minima disponibilità a collaborare. La convivenza è sempre più difficile. Servono controlli accuratissimi e, nel caso, misure drastiche. In un momento difficile sono ancora più intollerabili simili atteggiamenti. Dobbiamo pensare alla ricostruzione, chi è qui per creare disagio, minacciare, seminare panico tra la nostra gente deve tornarsene a casa”.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print

16 commenti

  1. em.s. scrive:

    Salve a tutti,

    Credo che si debba provvedere ad effettuare controlli per mezzo delle forze dell’ordine.
    Se poi emerge che in questo comunicato si parla a vanvera e si riferiscono cose non vere, credo sia d’obbligo presentare come minimo le dimissioni, cari Menani e Manfredini, penseremo poi noi a procedere con le querele.

    Cavalcare la paura del diverso alla caccia di voti, mettendo in pericolo la sicurezza delle persone sfollate nelle tendopoli,dato che qualcuno dei vostri più facinorosi militanti potrebbe anche credervi, come è già capitato tra il 2009 e il 2010, è roba che merita di finire davanti a un giudice.

    Cordialmente.

    em.s.

  2. Renzo Catucci scrive:

    Mamma mia. Siamo arrivati ai comunicati sui SI DICE, e sui MI RIFERISCONO.
    Ma queste sono accuse gravi, dannazione.
    Ma invece di fomentare l’odio razziale e l’intolleranza, in un momento psicologico difficile (soprattutto per gli amici colpiti dal terremoto ) bisognerebbe premere per conoscere la verità . Diceva qualcuno di porre denuncia? Beh ma è davvero l’unica cosa da fare. E soprattutto chiudere la bocca fino alla conclusioni delle eventuali indagini delle forze dell’ordine. Ma siamo impazziti? Ma mi stupisco di Menani che rappresenta le istituzioni e dovrebbe sapere benissimo che prima di seminare panico e zizzania, bisogna appurare le cose con certezza. Soprattutto in un caso limite come questo, dove la convivenza può risultare difficile anche tra membri della
    Stessa famiglia.
    Siamo seri su

  3. Valerio Torri scrive:

    Speculare su chi è stato colpito dal terremoto è vergognoso.
    Se ci sono irregolarità vanno denunciate;
    Non si possono escludere comportamenti non consoni alla situazione, (come è già avvenuto in precedenza anche in Italia) il problema però è quello dell’entità del fenomeno e ai miei amici di Medolla e Cavezzo non risulta nulla di quanto denunciato dalla Lega.
    È notorio che un comportamento poco collaborativo fa più notizia di 10 extracomunitari che si dannano l’anima assieme agli altri emiliani e quindi non mi fido dei “dati” di Manfredini e Menani perché costoro vanno alla ricerca solo degli esempi che fanno loro comodo.
    Gli extracomunitari (probabilmente tutti, visto non sono state fatte distinzioni) vengono descritti come dei furfanti o nel caso migliore degli scansafatiche Allora come si spiega che nei 12 lavoratori morti c’erano 3 extracomunitari.
    Erano nelle fabbriche per sbaglio? O erano andati a rubare? O erano a lavorare?
    Proclami di etica e di morale da chi fino a ieri ha sostenuto la “banda “ Bossi non si possono accettare.

    • Rosacroce scrive:

      Salve:
      “Allora come si spiega che nei 12 lavoratori morti c’erano 3 extracomunitari.”

      ……. “e quindi non mi fido dei “dati” di Manfredini e Menani perché costoro vanno alla ricerca solo degli esempi che fanno loro comodo.”

      Concordo :)
      Cordialmente

  4. Rosacroce scrive:

    Salve
    Senza pretendere che sostituisca il tecnico, forse può essere utile l’idirizzo sotto anche solo per più tranquillità che in questi tempi non guasta
    http://www.lavorincasa.it/articoli/in/ristrutturazione/crepe-nelle-murature/
    Cordialmente

  5. Rosacroce scrive:

    Salve
    Anche a me risultano cose simili da amche di Carpi che sento regolarmente su msn
    Parlo degli occupanti i campi e del trattamento alle cose da parte degli occupanti (per altri aspetti non saprei)
    Parlando con un amico ingegnere strutturista, che partecipa alle verifiche (e inteminabili, e secondo Lui incincludenti riunioni) mi riferiva che diversi Suoi clienti imprenditori, stanno cominciando a pensare di recuperare le attrezzature ed andarsene da altre parti.
    Lo stesso si mostrava preoccupato anche per le verifche con richieste di certezze che non sono in grado di dare stante la situazione, alcuni ingegneri sembra (voci poco consistenti per la verità a quanto mi risulta) che rifiutino gli incarichi con queste condizioni.
    L’ancoraggio dei nodi di quei prefsbbricati per esempio (che tra l’altro è una tipologia costruttiva approvata dal ministero ove si depositano i progetti, inteso come sistema costruttivo, delle struttura prefabbricte) indicato come responsabile di molti crolli e considerato ora rimedio per la messa in sicurezza delle strutture industriali, secondo diversii tecnici (me compreso) trasferiscono tensioni di trazione dello sforzo flessionale, alla base dei pilatri (verificabile da un qualsiasi testo di scienza delle costruzioni) e temono plasticizzazione di quelle zone sotto l’effetto sismico, poiche non sono in grado di stabilire quanta armatura (che è quella preposta a resistere algli sforzi di trazione) ci sia nel corpo del pilastro e si conseguenza se sia in grado (e quanto) di resistere a quel tipo di sforzo non previsto originariamente, nella zone alla base di pilastr.
    Questo è cio che ho sentito e riporto
    Cordialmente

  6. Nicola Sarcozzi scrive:

    Un comunicato terrificante. Nemmeno di una disgrazia come il terremoto avete rispetto…

    • Cristina Magnani scrive:

      Siete voi che non avete rispetto per i terremotati. Tutto quello che c’è scritto nell’articolo è vero e a me è stato raccontato da diversi amici che, purtroppo, vivono nelle tendopoli e in aree diverse delle zone terremotate. Qui non c’è nessuna manipolazione politica: qui c’è gente (identificati, tra l’altro, come persone non terremotate) che, come al solito, approfitta delle disgrazie altrui per prendere, avere, pretendere con l’arroganza che contraddistingue la maggior parte di loro, minacciare. Punto.

  7. Pepito Sbazzeguti scrive:

    Inoltrate delle denunice penali invece di fare dei comunicati stampa,ma tanto alla Lega,o meglio ciò che riamne della Lega,non interessa la risoluzione dell’eventuale problema……ci hanno campato fino ad oggi sulle illazioni e suoi sillogismi,non sò se ci camperanno ancora a lungo politicamente parlando.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
© 2014 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 17 query in 1,343 secondi •