» Appuntamenti - Reggio Emilia

Margherita Hack mercoledì a Cà de Caroli di Scandiano

Si chiama ‘La mia vita in bicicletta’ (Ediciclo) il nuovo libro di Margherita Hack che lo stessa scienziata presenterà il prossimo mercoledì 4 luglio al circolo Arci Le ciminiere a Cà de Caroli di Scandiano (via del Cemento, in una serata che inizierà con la cena (ore 20) e proseguirà con l’intervista condotta da Paolo Bonacini alle 21,30.

Prosegue così “Metti una sera a cena” alle ciminiere, la proposta del circolo Arci Le Ciminiere di Ca’ de Caroli con il comitato provinciale Arci e EpochèArtEventi, che proporrà appuntamenti di cultura e ruoterà attorno ai temi legalità, giustizia, solidarietà nella modalità della cena informale e incontro a seguire. Il 17 luglio l’ospite della rassegna sarà il disegnatore fumettista Vauro Senesi, mentre per il 23 luglio è atteso Don Andrea Gallo. (Per informazioni e prenotazioni 348/6400784)

Il libro della Hack è un’occasione per rivivere la sua vita al ritmo di dolci pedalate e con un’ironia garbata tutta toscana. La celebre scienziata racconta gli anni dal triciclo alla bici da corsa. In mezzo ci sono le salite fiorentine; l’università a Firenze; la guerra e la non adesione al Fascismo; il suo amore per Aldo (che teneva per Guerra e non per Binda come lei e che, prima di diventare suo marito, fu grande amico d’infanzia e di giochi al Bobolino); la passione per la bicicletta e il salto in alto; la carriera nell’astrofisica; l’affetto per gli animali; Trieste e le gite a due ruote nel Carso, a respirare la natura; o le pedalate a Barcola, per farsi una bella nuotata… Di questo ultimo decennio ci descrive l’impegno civile, l’attenzione all’ambiente e la sua “quarta giovinezza”, lontana dai successi giovanili e dalla bicicletta, ormai “appesa al chiodo”, ma sempre più ricca di sogni e di ideali.

La bicicletta come punto di fuga che mette in prospettiva il mondo: detta le leggi per un mondo più ecologico, riduce la superbia dei dittatori a caricatura, ci spiega in cosa consista la giovinezza e ci mostra come forse l’essenza della vita a due sia proprio il saper divertirsi a mantenere l’equilibrio in due su una stessa bici traballante. Riesce a trasformare insomma le due ruote in una metafora della vita, questa gustosa e atipica autobiografia La mia vita in bicicletta, firmata dall’astrofisica Margherita Hack, classe 1922.

Col ritmo scanzonato della sua fiorentina vitalità, pedalata dopo pedalata e di buona lena, divoriamo scattanti capitoletti in cui l’autrice ripercorre quasi un secolo di storia con gincane e carambole fra innamoramenti, affetti famigliari, passioni intellettuali e (naturalmente) escursioni all’aria aperta, sulle due ruote e spesso con al seguito gli animali di casa.

Margherita Hack è una delle figure più prestigiose e limpide del mondo scientifico italiano, da sempre in prima fila per i diritti delle donne e per la laicità dello Stato, sincera, democratica ed antifascista.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print



Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
© 2014 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 28 query in 1,097 secondi •