» Attualita' - Sassuolo

Terminate e aperte al pubblico due nuove aree di sgambamento cani nel comune di Sassuolo

Lo scorso 18 giugno sono stati completati i lavori di realizzazione delle due nuove aree per sgambatura cani all’interno del parco Ex Edilcarani di viale Mazzini e presso il Peep San Michele di viale Bondi.

Si tratta della quinta e della sesta area dedicate allo sgambamento dei cani che consentiranno ai possessori degli animali di accompagnare i cani al parco lasciandoli liberi, evitando in questo modo di creare commistioni e permettendo il libero utilizzo di tutti gli spazi verdi.

Ad oggi sono quattro le aree pubbliche presenti sul territorio riservate allo sgambamento cani create rispettivamente:

nella zona Sud del parco Albero d’Oro (a servizio del quartiere Ponte Nuovo);

nella zona N/E del parco Amico (a servizio del quartiere Braida);

nella zona N/O del parco Arcobaleno (a servizio dei quartieri Braida – Quattroponti);

nella zona S/E del parco Vistarino (a servizio dei quartieri Centro-Ponte Nuovo).

Le quattro aree presenti nonostante la loro ampia fruizione non assolvevano appieno le esigenze della cittadinanza, da qui la decisione di prevedere la realizzazione di una nuova area a servizio dei quartieri Braida/Centro e della frazione di San Michele. Diverse sono state negli ultimi anni le richieste ricevute dai cittadini di poter implementare questo tipo di aree all’interno del territorio, con domande sempre più significative provenienti dai residenti dei quartieri posti in prossimità del centro città caratterizzati per lo più da lotti edificati di media e piccola estensione, intensamente sfruttati, con indici d’utilizzazione fondiaria generalmente elevati e aree cortilive ridotte al minimo.

L’area sgambatura realizzata all’interno del parco Ex Edilcarani è stata collocata a Ovest del percorso pedonale centrale, in una porzione di verde attualmente inutilizzata, sufficientemente distante da tutte le abitazioni esistenti e in contrapposizione all’area giochi attrezzata. La recinzione esterna di delimitazione della nuova area sgambatura cani dista all’incirca 48 mt. dalle nuove abitazioni che sorgono su viale Mazzini (in corrispondenza dall’ingresso Sud del parco), una cinquantina di metri dalle prime case del quartiere residenziale posto a Nord dell’area verde e ad una cinquantina di metri dall’area giochi attrezzata e la pista da pattinaggio/calcetto.

L’esistenza di un percorso pedonale secondario, creato originariamente per condurre i fruitori del parco a due piccole piazzole di sosta attrezzate con gazebo (rimossi all’incirca tre anni fa per problemi di pubblica sicurezza), è in parte stato inglobato all’interno dell’area sgambatura cani, divenendo in questo modo un camminamento interno che permetterà ai conduttori di raggiungere e usufruire dell’area anche durante la stagione autunnale/invernale.

Il progetto di creazione e allestimento dell’area sgambatura cani all’interno del parco “Ex Edilcarani”, è stato frazionato in due distinte fasi di lavoro.

Con la prima fase d’intervento si è proceduto alla delimitazione dell’area da destinare allo sgambamento cani, attraverso l’installazione di una recinzione in maglia metallica plastificata alta mt.1,80, dotata di cancello carraio (larghezza mt.2,50) per permettere l’accesso all’area non solo ai fruitori, ma anche ai mezzi meccanici che si occuperanno delle manutenzioni future. L’area occupa una superficie complessiva del parco all’incirca di mq.600,00.

Con la seconda fase di lavoro, che verrà svolta direttamente dal personale operaio della Squadra Verde SGP nelle prossime settimane, si attrezzerà l’area dotandola di bacheca, cestini portarifiuti, panchine e una fontanella. Gli arredi saranno tutti recuperati dal parco che al suo interno presenta aree eccessivamente servite rispetto all’effettiva fruizione rilevata. Si procederà quindi alla rimozione di n.2-3 panchine e un paio di cestini (attualmente dislocati in prossimità della pista polivalente) per poi ricollocarli, dopo aver effettuato le necessarie manutenzioni all’interno dell’area sgambatura, permettendo in questo modo di ridurre al minimo le spese di realizzazione dell’intervento.

Sono in fase di definizione anche gli accordi con il gruppo di volontari fruitori dell’area che in questi giorni hanno presentato agli uffici comunali preposti, tutta la documentazione necessaria per potersi costituire ufficialmente come comitato di gestione del parco e dell’area sgambatura cani recentemente realizzata.

Sempre all’interno del parco Ex Edilcarani nella porzione Ovest dell’area verde, grazie ad un’economia di spesa recuperata da iniziative in programma nel mese di giugno e annullate a seguito del terremoto del 20 e 29 maggio è stata realizzata un’area per i gatti.

Atteso che presso il parco Edilcarani di via Mazzini è stanziata una colonia felina regolarmente censita (gestita da personale volontario che si occupa dell’alimentazione della stessa) è stato deciso, al fine di assicurare il decoro e l’igiene dell’area e allo scopo di tutelare l’incolumità dei felini attualmente dislocati in prossimità di un’abitazione privata nella quale il proprietario è detentore di cani, di predisporre la delimitazione di una piccola porzione di verde attraverso la posa in opera di una recinzione e di un cancelletto pedonale. L’esecuzione dei lavori di realizzazione dell’area sgambatura cani, per ragioni di economicità, ha permesso di avvalersi della medesima ditta per realizzare anche questa piccola area a tutela della colonia.

Identico ragionamento è stato fatto per l’area sgambatura cani realizzata nella porzione Est del parco Peep San Michele di viale Bondi.

Si tratta di un’area che occupa una superficie complessiva di mq.600 all’interno di un parco che ha un’estensione di mq.6.155.

I lavori di realizzazione iniziati lo scorso 4 giugno sono terminati la scorsa settimana. L’area quindi può essere liberamente utilizzata dai possessori di animali residenti nella frazione di San Michele e non. A differenza dell’area sgambatura cani realizzata all’interno del parco Ex Edilcarani, quella creata nella frazione di San Michele risulta già completamente attrezzata. Al suo interno sono stati istallati gli arredi necessari per permettere ai possessori degli animali di accompagnare i cani al parco lasciandoli liberi, evitando in questo modo di creare commistioni e permettendo il libero utilizzo di tutti gli spazi verdi presenti nella restante porzione.

Occorrerà pazientare ancora qualche settimana per avere l’attivazione della fontanella. Questa operazione sarà infatti eseguita da personale interno SGP attualmente impegnato nell’esecuzione di alcuni interventi manutentivi rimandati durante la fase di aiuto alle popolazioni terremotate.

La riqualificazione degli spazi urbani e, segnatamente degli spazi destinati al verde pubblico sono, peraltro, uno degli obiettivi primari che l’SGP si propone, grazie all’implementazione delle dotazioni di servizi, di riqualificazione della città tramite il miglioramento e la creazioni di luoghi significativi che possano offrire momenti di identità condivisa.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print

un commento

  1. evai scrive:

    e poi dite che il comune non fa’ niente.questa giunta sara’ ricordata x la sgambatura.salut.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
© 2014 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 27 query in 1,281 secondi •