» Ambiente - Sassuolo

“Un Mondo di Luce a Costo Zero”: definito oggi l’accordo tra Gruppo Beghelli e Comune di Sassuolo

Il Comune di Sassuolo ha definito oggi con il Gruppo Beghelli, che progetta, produce e distribuisce sistemi elettronici per la sicurezza industriale e domestica, sistemi fotovoltaici, ed è leader italiano nel settore dell’illuminazione di emergenza e a risparmio energetico, un accordo finalizzato all’adozione del progetto “Un Mondo di Luce a Costo Zero”.

Obiettivo dell’accordo è favorire l’adozione di soluzioni vantaggiose per la sostenibilità e l’efficienza energetica del Comune di Sassuolo, ottimizzando i consumi legati all’illuminazione di 26 istituti scolastici tra scuole primarie, secondarie, materne e asili nido.

L’intervento prevede la sostituzione a costo zero degli impianti convenzionali di illuminazione presenti negli edifici con 3.735 apparecchi Beghelli di nuova generazione ad altissima efficienza, in grado di garantire risparmi energetici stimati intorno a 494.747 kWh annui e una riduzione di 247 mila tonnellate all’anno di emissioni di CO2 in atmosfera, offrendo anche un maggior comfort visivo.

L’installazione degli apparecchi Beghelli e la loro manutenzione potranno essere ripagate, nel corso degli anni, con la condivisione del risparmio economico ottenuto.

La sostituzione dell’impianto di illuminazione esistente con i corpi illuminanti Beghelli di nuova generazione a basso consumo avviene “a costo zero” perché il servizio di installazione, uso e manutenzione si paga con il risparmio di energia ottenuto, misurato da un Contarisparmio Elettronico Brevettato in grado appunto di misurare con precisione il consumo di ogni singolo apparecchio installato, al fine di confrontare il dato con quello di un omologo prodotto di tipo tradizionale e quantificare in tempo reale l’effettivo risparmio energetico.

Il progetto “Un Mondo di Luce a Costo Zero” è implementato da Beghelli Servizi, la società di servizi appartenete al Gruppo Beghelli che opera proponendosi ad aziende, enti pubblici e cittadini privati mediante l’offerta combinata di prodotti e servizi per la sicurezza industriale e domestica e per il risparmio energetico.

Soddisfazione per l’avvio dell’accordo da parte del Gruppo Beghelli: “La partnership siglato con il Comune di Sassuolo è in linea con il nostro impegno nel settore del risparmio energetico e della riduzione dell’impatto ambientale – commenta Gian Pietro Beghelli, Presidente dell’omonimo Gruppo – “Un Mondo di Luce a Costo Zero” rappresenta infatti una soluzione innovativa, sia in termini tecnologici, sia in termini di servizio, in grado di garantire risparmio e beneficio per i consumatori, contribuendo alla diffusione di una precisa cultura sulla consapevole gestione dell’energia”.

“Nel Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, adottato dal Consiglio Comunale di Sassuolo il 27 settembre 2011, sono esplicitate le azioni che il Comune di Sassuolo, anche tramite la Società Sassuolo Gestioni Patrimoniali, intende adottare per migliorare le prestazioni energetiche dei propri edifici, per diminuire i consumi energetici e ridurre di conseguenza le emissioni di CO2.

“Il Comune di Sassuolo si è impegnato – afferma l’Assessore all’Ambiente Cristiana Nocetti – a ridurre i consumi elettrici delle proprie strutture trovando forme di finanziamento tali da ovviare al problema della mancanza di fondi: per questo è partita una ricerca di mercato onde individuare operatori che forniscano interventi con tipologia Esco concernenti interventi sull’illuminazione interna degli edifici. L’offerta di Beghelli non solo risponde alle esigenze di Sassuolo a costo zero ma ci permette, a conti fatti, di risparmiare circa 11.500 € all’anno.

In particolare Beghelli offre un servizio che si basa su un sistema che utilizza corpi illuminanti molto innovativi dotati di sistemi domotici integrati che non necessitano di cablaggi all’interno degli edifici (quindi non si vanno a modificare gli impianti elettrici esistenti) e che dialogano costantemente con una centrale di controllo, denominata “contarisparmio”, la quale a sua volta dialoga via web con il centro SOS Beghelli attivo 24 ore su 24, che provvede ad informare immediatamente l’installatore in caso di malfunzionamento di un apparecchio”.

La proposta di Beghelli Servizi si può riassumere come segue:

• la sostituzione integrale di tutti i vecchi corpi illuminanti all’interno degli edifici interessati dall’iniziativa, con elementi tecnologicamente e qualitativamente aggiornati, in grado di garantire migliore efficienza degli impianti a maggior confort visivo per gli addetti. Smaltimento dei corpi illuminanti sostituiti Il tutto senza investimento iniziale;

• la riduzione immediata della spesa totale pari al 10% del risparmio stimato di energia elettrica, corrispondente a complessivi euro 8.443,56 annui;

• l’azzeramento delle spese di manutenzione dei corpi illuminanti in tutte le loro parti, compresa la sostituzione di lampadine e tubi fluorescenti rotti e/o esauriti entro due giorni lavorativi dal ricevimento della segnalazione da parte del sistema o della chiamata da parte del committente;

• servizio di telediagnosi energetica puntuale con l’attivazione di un sistema di ricezione dei dati di accensione e consumo trasmessi dai misuratori integrati nei nuovi apparecchi forniti onde poter determinare il corrispettivo in quota risparmio dovuto quale canone di servizio;

• totale proprietà degli apparecchi forniti, in piena efficienza, a fine contratto, in modo da beneficiare completamente del risparmio sui costi dell’energia elettrica al termine della durata della convenzione pari a 15 anni

“Tale proposta porta anche a notevoli benefici ambientali – prosegue l’Assessore Nocetti – in quanto dai dati presuntivi inseriti nel progetto, in un periodo di 15 anni, viene evidenziato un abbattimento annuale dei consumi elettrici da 755.200 kWh/anno a 294.188 kWh/anno con un abbattimento dei consumi elettrici di quasi il 61% ed una conseguente riduzione di immissione nell’ambiente di CO2 in egual percentuale riferita ai corpi illuminanti che saranno sostituiti, passando dagli attuali 365 tonnellate CO2 a 142 tonnellate CO2, riducendo, quindi le emissioni di CO2 di 223 tonnellate di CO2. La riduzione complessiva di anidride carbonica immessa nell’atmosfera nei 15 anni presi in esame sarà presumibilmente pari a 3345 tonnellate CO2. L’impianto funzionerà anche oltre il termine della durata contrattuale, ma tali emissioni non vengono prese in considerazione al momento, in quanto non sono prevedibili le tecnologie che si svilupperanno in un tale arco temporale ma che, da contratto, Beghelli sperimenterà nella nostra città.

Scendendo nel dettaglio, gli edifici interessati dal servizio sono principalmente scuole: sui 26 edifici soggetti a intervento, per un totale di 3735 punti luce sostituibili, 25 appartengono a scuole. Gli uffici comunali sono stati interessati solo parzialmente dalla proposta a causa della condizione delle strutture in cui sono collocati: gli uffici tecnici e la polizia municipale sono in affitto; la biblioteca, gli uffici di via Rocca e il municipio sono in edifici storici e gli impianti di illuminazione non si prestano all’utilizzo dei corpi illuminanti proposti da Beghelli, necessitando di rilevanti cambiamenti impiantistici.

Tra le scuole, l’unica esclusa è la nuova scuola materna Peter Pan, la quale, essendo di recente costruzione, utilizza impianti moderni e corpi illuminanti già dotati di ballast elettronici di ultima generazione.

Edifici interessati dall’offerta:

– Comparto XX settembre (ala piccola ed ala grande) con esclusione della Sala Consiglio

– Scuola secondaria Primo Levi via Mercadante;

– Scuola secondaria Primo Levi via Mazzini;

– Scuola secondaria Giacomo Cavedoni;

– Scuola primaria Giosuè Carducci;

– Scuola primaria S.G. Bosco

– Scuola primaria Luigi Capuana;

– Scuola primaria Sant’Agostino;

– Scuola primaria Giovanni Pascoli;

– Scuola primaria Gino Bellini;

– Scuola primaria Caduti per la libertà;

– Scuola primaria Don Gnocchi;

– Scuola primaria Carlo Collodi;

– Scuola primaria Vittorino da Feltre;

– Scuola dell’infanzia Hans Christian Andersen;

– Scuola dell’infanzia Italo Calvino;

– Scuola dell’infanzia Don Milani;

– Scuola dell’infanzia Sant’Agostino;

– Scuola dell’infanzia Gianni Rodari;

– Scuola dell’infanzia Walt Disney;

– Scuola dell’infanzia Centro Storico;

– Scuola dell’infanzia San Carlo;

– Asilo nido Arcobaleno;

– Asilo nido Parco;

– Asilo nido San Carlo;

– Asilo nido Sant’Agostino

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print

2 commenti

  1. hombre nuevo scrive:

    Ma le tonnellate di Co2 non emesse saranno 247mila o 223 (e basta) ? e i soldi risparmiati saranno 11.500 euro/anno o 8.443,56? cè molta confusione nei numeri e quando si danno cifre…non bisogna dare i numeri….al di là del bel progetto se sarà portato avanti con la stessa imprecisione come nei numeri è preoccupante….

  2. annav71z26 scrive:

    Buongiorno ! So che in alcuni istituti elencati ci sono gia degli impianti fotovoltaici , le due cose possono coesistere senza problemi ? Grazie per l’attenzione e cordiali saluti




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
© 2014 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 16 query in 1,058 secondi •