Amianto nelle scuole, interrogazione in Consiglio a Carpi




Nel corso del Consiglio comunale di Carpi di ieri, giovedì 24 novembre, l’assessore all’Ambiente Simone Tosi ha risposto ad una interrogazione del consigliere del Popolo delle Libertà Antonio Russo. Russo aveva domandato conto all’amministrazione comunale e al Sindaco in quanto primo responsabile della salute pubblica del fatto che “gli istituti carpigiani versano in una allarmante situazione in quanto provvisti di coperture e altri elementi strutturali in Eternit, materiale messo al bando dalla Ue e la cui polvere se inalata provoca il cancro. Chiedo dunque di sapere se il Comune ha comunicato alla Provincia lo stato di degrado, quali siano gli edifici interessati al problema amianto, quando sono iniziati o inizieranno i lavori di smantellamento dell’amianto e se questi possono creare disagi al normale svolgimento dell’attività scolastica. Infine se negli ultimi venti anni sono stati fatti interventi significativi per arginare il problema”

L’assessore Tosi ha rammentato nella sua risposta a Russo che “nessuna scuola di proprietà del Comune di Carpi ha la sua copertura realizzata in Eternit. Unico edificio di proprietà dell’ente locale che ad oggi è in questa situazione sono gli spogliatoi della società di calcio Virtus Cibeno, che a breve sarà sostituito grazie al contributo della stessa società. Infine ricordo che il monitoraggio dello stato e dei programmi manutentivi e di smaltimento dell’Eternit è affidato all’Azienda USL, mentre il censimento delle aree e superfici è affidato all’ARPA. Gli edifici di proprietà di privati e di altri enti pubblici che abbiano la propria copertura in Eternit sono inseriti in questi programmi di monitoraggio. Questa amministrazione ha compiuto per tempo la scelta di sostituire tutti i tetti e pavimenti negli edifici di sua proprietà in Eternit appena ne ha avuto la possibilità perché le cose che lei ha scritto nell’ introduzione alla sua interrogazione sono ampiamente condivisibili”.

Russo ha chiesto in sede di controreplica se non solo le coperture ma anche gli elementi strutturali degli edifici scolastici risultassero privi di amianto e Tosi glie lo ha ribadito.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013