» Cinema - Sassuolo

I Manetti Bros all’Ozu Film Festival. E non solo…

Marco e Antonio Manetti, meglio noti come Manetti Bros., sono i presidenti della Giuria Principale della XIX edizione dell’Ozu Film Festival. Una garanzia di mestiere e qualità sulla kermesse sassolese.

I Manetti Bros. si distinguono nel panorama cinematografico attuale per il loro amore per i film cosiddetti “di genere”. Hanno diretto i lungometraggi ”De generazione”, “Torino boys”, “Zora la vampira”, “Piano 17” e il recente “L’arrivo di Wang”.

Inoltre è loro la regia della serie tv “L’ispettore Coliandro”, di alcuni episodi della serie tv “Crimini” e di numerosi videoclip di apprezzati cantanti italiani come Max Pezzali, Alex Britti, Piotta, Flaminia Maphia, Assalti Frontali.

La Giuria Ozu 19 presieduta dai due fratelli romani assegnerà i seguenti riconoscimenti: Miglior Film, Gran Premio della Giuria, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura, Miglior interpretazione attoriale.

I Manetti Bros, inoltre, incontreranno il pubblico dell’Ozu in tutte le sue sfaccettature: quello più “tecnico” – costituito dagli operatori del settore cinematografico – alle 18 di Sabato 15 al Teatro Carani; quello più tradizionale e trasversale alle 20.30 di Domenica 16, sempre al Teatro Carani, proprio prima dell’assegnazione dei premi ai vincitori.

Lo staff dell’Ozu è lieto di poter ospitare due capisaldi del cinema italiano contemporaneo.

E non finisce qui: anche la “regina del gotico italiano” sarà presente all’Ozu Film Festival 2011.

La scrittrice Barbara Baraldi completa la Giuria Principale Ozu 19 assieme proprio ai Manetti Bros., a Rocco Tanica degli Elio e Le Storie Tese, al professore di Storia e Critica del Cinema Roy Menarini e a Filippo Maggia, chief curator di Fondazione Fotografia.

Autrice di romanzi noir, libri per ragazzi e sceneggiature di fumetti, la Baraldi ha scritto per Mondadori la saga dark fantasy “Scarlett”, giunta al secondo capitolo, intitolato «Il bacio del demone».

Insieme ai più grandi giallisti (Camilleri, Carlotto, De Cataldo, Lucarelli) della penisola, è protagonista di «Italian noir», il documentario prodotto dalla BBC sul thriller italiano. Vincitrice di vari premi letterari, tra cui il Gran Giallo città di Cattolica e il premio Valtenesi.

I suoi libri sono pubblicati in nove Paesi, tra cui Germania, Inghilterra e Stati Uniti. Alcuni titoli: «La bambola dagli occhi di cristallo», «Lullaby», «La casa di Amelia».

Ricordiamo che sulla pagina Facebook ufficiale del Festival www.facebook.com/ozufestival, il pubblico potrà commentare i film in concorso e lasciare le proprie recensioni.

Yasujiro Ozu Festival Internazionale del Cortometraggio è organizzato da Circolo Culturale “Fahrenheit 451” e Associazione Culturale “Il Sassolino” con la collaborazione di Comune di Sassuolo, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e il patrocinio della Regione e delle Province dell’Emilia-Romagna, del Dipartimento di Musica e Spettacolo della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna e dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Main sponsor è Moma Ceramiche.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print



Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
© 2014 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 166 query in 0,978 secondi •