“L’ampissima maggioranza trasversale agli schieramenti politici, che in Consiglio comunale si è espressa a favore delle modifiche al Regolamento delle Circoscrizioni, e il clima di confronto costruttivo che ha contraddistinto le attività preparatorie, sono il miglior punto di partenza per il lavoro che ci aspetta da qui a fine legislatura per il futuro del Decentramento modenese”. E’ quanto afferma Alberto Cirelli, recentemente eletto nuovo coordinatore dei presidenti di Circoscrizione.

“Non si può che essere soddisfatti – continua Cirelli – per l’approvazione della delibera che, oltre ad aver apportato alcune importanti modifiche al Regolamento – per esempio nella direzione di una più rilevante partecipazione alla formazione del bilancio comunale, del diritto al ricevimento dello stato di avanzamento dei lavori e di un maggior riconoscimento dei pareri espressi dai Consigli circoscrizionali – ha anche messo le basi dei temi da affrontare nei prossimi tre anni. In questo contesto – osserva il coordinatore dei presidenti – possiamo iniziare ad immaginare e riprogettare le Circoscrizioni all’interno di un quadro legislativo modificato, che prevede la loro abolizione nel 2014 per le città con meno di 200 mila abitanti”.

“Anche alla luce della quarantennale esperienza di partecipazione alla vita democratica che contraddistingue la nostra città – conclude Cirelli – ritengo che ci siano le premesse affinché le forze politiche lavorino assieme per condividere un’idea comune di Decentramento, in accordo con il Comitato Nazionale per le Circoscrizione e con la comune consapevolezza che non c’è democrazia senza partecipazione. L’obiettivo per tutti è garantire ai modenesi il livello di partecipazione che da sempre caratterizza la vita politica e sociale della città”.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013