Fantinati: riflessioni sugli attacchi al PDL a Novellara




E’ stata una iniziativa molto interessante, sala Palatucci stracolma, tante persone che hanno fatto domande al Prof.Franco Battaglia che per oltre due ore ha spiegato con parole semplici l’energia nucleare, le fonti fossili, le fonti alternative, le scelte strategiche dell’uomo per la sopravvivenza della nostra civiltà, la situazione del Giappone. E fin qui tutto bene…

Ma di certo questo sabato 12 marzo me lo ricorderò a lungo: prima i manifesti in piazza e in altre zone di Novellara con la mia faccia in primo piano, quella di Filippi e quella di Battaglia, i nostri nomi e cognomi, quasi come fosse una indicazione di un bersaglio, le frasi ingiuriose, l’aggettivo FASCISTA ripetuto fino alla nausea, manifesti che sembrano frutto del lavoro di un gruppo organizzato e non di un’azione goliardica. Poi la nostra sede imbrattata da uova e la serratura della porta cementata. Agli sputi contro la vetrina eravamo già abituati da tempo.

Ora, l’augurio di morte, che mi ha urlato in faccia un vecchietto al nostro banchetto qualche giorno fa, mi fa un effetto diverso … e tutti quegli insulti sui siti di notizie reggiane nei commenti anonimi di alcuni lettori che sparano slogan e volgarità senza avere il coraggio di firmarsi.

Ma perché? Non si può parlare se si è a favore del nucleare? Non si può dare la possibilità di ascoltare e di confrontarsi con uno dei massimi esponenti del settore come il Prof. Battaglia? Non si possono esprimere le proprie idee? In fondo tanti esponenti del PD, onorevoli, senatori, scienziati, ricercatori, scrittori sono a favore del nucleare ed hanno persino bacchettato pubblicamente Bersani! Ma qui nella Bassa sembra che nessuno si ponga il problema.

Tutti gli esponenti del PDL reggiano mi sono stati vicini e voglio ringraziarli tutti con affetto a partire dal nostro Coordinatore Provinciale Massimiliano Camurani, persona che stimo e che ringrazio per il prezioso lavoro che sta svolgendo. Se penso ai giovani, alle donne e agli uomini che con fatica e sacrifici si impegnano nel PDL reggiano, non posso che essere orgogliosa di farne parte! Come me stanno dalla parte del diavolo, dalla parte sbagliata, gente che dovrebbe vergognarsi, secondo molti…

Ringrazio sentitamente le forze dell’ordine, la Polizia Municipale e i Carabinieri della Caserma locale per il loro lavoro e per il loro supporto. Ringrazio il Sindaco Daoli per le sue parole di condanna di tali gesti e per la sua presenza all’incontro, ringrazio per la solidarietà anche il Coordinatore della Lega Melli, la responsabile del PD novellarese Saccani, il Capogruppo del PD all’Unione Baracchi, il Sindaco di Guastalla Benaglia, il Sindaco di Poviglio Manghi.

Silenzio invece dall’Italia dei Valori, da Rifondazione Comunista e da Sinistra e Libertà, strano. Non che abbiano realtà importanti a Novellara, comunque esprimono tre assessori in Giunta, cosa non da poco. Forse si saranno dimenticati!

Maino Marchi, invece, fa il provocatore e va baldanzoso sulla stampa per chiederci di indicare il comune reggiano in cui costruire una centrale nucleare perché tanto nessuno la vorrebbe… bella uscita! Ma che razza di domanda è? Per stare al suo gioco io gli chiedo: e chi vorrebbe invece una bella mega discarica perennemente in espansione come quella di Novellara? E chi vorrebbe un bel termovalorizzatore?

In consiglio comunale due mesi fa, la maggioranza aveva portato una mozione per rendere Novellara denuclearizzata: nel dibattito avevo notato il silenzio e la totale disinformazione dei consiglieri di sinistra, che non hanno saputo argomentare le loro tesi contro il nucleare portando dati e fonti certe. Ho pensato di invitarli tutti personalmente al convegno, ma nessuno è venuto. Peccato! Sarebbe interessante capire se si sono resi conto di ciò che hanno votato, ma questo probabilmente non li preoccupa molto!

Ripensando alle tante serate trascorse in sede con gli amici del PDL novellarese per organizzare l’evento, con passione, stampando inviti, scrivendo i comunicati, telefonando ai simpatizzanti, mi domando: ma cosa abbiamo sbagliato per meritarci tutto questo?

Niente, ne sono sicura! Diamo solamente fastidio. Ci informiamo e facciamo informazione e questo dà fastidio. C’è una parte della sinistra che non tollera chi come noi pensa liberamente, chi come noi è abituata a confrontarsi guardandosi negli occhi e firmandosi con nome e cognome, chi come noi non è vigliacco, chi come noi non colpisce nell’ombra come un terrorista, chi come noi ha solo da rimetterci a fare politica, chi come noi non avrà alcun vantaggio, nessun vantaggio né al lavoro, né a scuola, né negli uffici comunali.

Resta il fatto che queste realtà antidemocratiche vanno stanate e fermate, non serve a nulla minimizzare, non serve a nulla conviverci e cercare di tenerli buoni, tanto prima o poi sfogano la loro rabbia e la loro violenza addosso a me e al PDL, oppure addosso alla Masini e al PD.

(Cristina Fantinati, Capogruppo PDL Consiglio Comunale Novellara, Capogruppo PDL Unione Bassa Reggiana, Vice-Coordinatore provinciale PDL Reggio Emilia)



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013