Filippi PdL ha ringraziato il Cardinal Caffarra per il suo appello sulla finanziaria regionale




socialeIl Cardinale Caffarra ha lanciato un accorato appello, dopo il passaggio in commissione del progetto di legge finanziaria 2010, per una maggiore tutela e valorizzazione della famiglia che viene penalizzata e discriminata rispetto alle altre forme di convivenza.

Fabio Filippi, consigliere regionale e vicepresidente del PdL, da sempre impegnato nella difesa della famiglia fondata sul matrimonio, ha espresso riconoscenza al Cardinale per la sua illuminata dichiarazione. Il testo del documento cardinalizio aiuta i cittadini a comprendere quali possano essere le conseguenze di scelte amministrative che vengono spacciate per laiche e a tutela di tutti, ma che nella realtà finiscono per rivelarsi fortemente penalizzanti verso la forma di convivenza più naturale, la famiglia tradizionalmente intesa.

“Credo fermamente – dichiara Filippi – nella famiglia e nel matrimonio e anche nel mio ruolo di consigliere regionale ho sempre tenuto fede a questo mio principio. Ritengo che la famiglia naturale sia il vero fondamento e sostentamento della società e che debba essere difesa da ogni attacco, specie i più subdoli come l’art. 42 della finanziaria regionale 2010. Tutte le volte che ho cercato di tutelare questo valore, ad esempio introducendo un emendamento nella legge sugli alloggi pubblici, in cui chiedevo che, a parità di requisiti, l’alloggio venisse concesso prima alla famiglia, poi al generico nucleo o alla coppia gay, ho ricevuto accuse pesanti da parte della sinistra. Mi auguro che le riflessioni del Cardinale abbiano aperto gli occhi a tanti cittadini e anche ad alcuni colleghi consiglieri che si definiscono cattolici adulti. Non si possono mettere sullo stesso piano forme di convivenza differenti e contrastanti tra loro e definirle famiglie, la famiglia è una e una soltanto: quella fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna”.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013