Sassuolo: Don Ciotti in via S.Pietro


Don Luigi Ciotti, il sacerdote torinese fondatore del Gruppo Abele, ha incontrato ieri pomeriggio, venerdì 21 ottobre, la Giunta comunale di Sassuolo. Oggetto dell’incontro, al quale Don Ciotti ha partecipato su invito del Sindaco Graziano Pattuzzi, sono state le problematiche legate all’immigrazione nella città di Sassuolo, il progetto di risanamento di Via San Pietro, le linee guida lungo le quali sviluppare le future azioni dell’Amministrazione comunale nell’ambito dell’integrazione e dell’accoglienza.


Parole di sostegno ed incoraggiamento, da parte di Don Ciotti, sull’intervento in Via san Pietro: per l’aiuto assicurato alle famiglie nella ricerca di un’abitazione, nell’accompagnamento sociale ancora in corso, nell’impegno ad aiutarle nella soluzione del problema dei mutui con le banche.


Abbiamo illustrato a Don Ciotti le azioni promosse fino ad oggi – ha detto il Sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi – l’intervento su Via San Pietro, il progetto di accompagnamento sociale delle famiglie e dei residenti che vi abitavano prima dello sgombero. Abbiamo ascoltato le sue esperienze, condotte sia nel campo dell’integrazione sia in quello della lotta all’illegalità, la sua coraggiosa testimonianza di giustizia ed accoglienza. Don Ciotti – conclude Graziano Pattuzzi – si è reso disponibile ad avviare un confronto attivo tra le esperienze condotte a Torino dal Gruppo Abele: lo scambio di esperienze fra la realtà torinese, che da tempo affronta le emergenze derivanti dall’integrazione, e quella sassolese potrà rappresentare per il Comune un’occasione per attuare concrete politiche di integrazione e giustizia sociale.