Modena: in divisa e in borghese, lotta al crimine


Agenti della Polizia Municipale setacciano senza sosta la zona della stazione ferroviaria.

Due cittadini extracomunitari denunciati per concorso in spaccio di sostanze stupefacenti, un altro spacciatore nord africano arrestato dopo che dal maggio scorso si era dato alla latitanza e, infine, un giovane ladro magrebino colto in flagrante mentre cercava di allontanarsi dalla stazione ferroviaria centrale in sella ad una bicicletta non sua. Nonostante il peridono di ferie continua senza soste il lavoro di controllo del territorio operato dagli agenti della Polizia Municipale, in borghese e in divisa, in via Crispi, via Attiraglio, piazzale Dante e nelle zone limitrofe. Sabato pomeriggio un’operazione di controllo in via Crispi ha consentito di individuare e fermare due minorenni magrebini che avevano collaborato, con una terza persona che è riuscita a fuggire, alla consegna di una dose di eroina ad un giovane italiano. Nel corso della stessa azione sono stati denunciate altre due persone per immigrazione clandestina. In manette è finito anche un noto spacciatore magrebino A.K. 31 anni del Marocco, conosciuto nel giro con il nome di “Salvatore”. L’uomo era stato sorpreso a spacciare haschish lo scorso 9 maggio in via Canaletto. Dopo gli accertamenti previsti dalla legge aveva fatto perdere le proprie tracce. E’ scattata così una paziente ricerca dall’extracomunitario da parte dei Vigili di prossimità. Nelle scorse ore l’uomo è stato segnalato in zona Crispi, avvicinato da personale in borghese e arrestato. Addosso gli è stato trovato un libretto di risparmio che contiene una considerevole somma di danaro che gli investigatori sono convinti sia provento di spaccio in quanto l’uomo non lavora. “Salvatore” è stato nuovamente affidato alla casa circondariale in via Sant’Anna. Un inseguimento per le vie del centro ha consentito di fermare un giovane di circa 16/17 anni annni di origini magrebine che nel week end appena trascorso ha rubato una bicicletta da donna lasciata dal proprietario in piazzale Dante. Nei confronti del giovane è scattata la denuncia a piede libero per furto aggravato nonchè la segnalazione all’Autorità per immigrazione clandestina.